Archivio

Non si fermano all’alt di polizia: arrestati due giovani ad Adrano dopo un inseguimento

Nella mattinata del 18 aprile alle ore 04.00 del mattino, ad Adrano, nel quadro di mirati servizi volti al contrasto dei reati contro il patrimonio e dei delitti in materia di armi, disposti dal Questore di Catania, personale del Commissariato P.S. di Adrano ha arrestato N.T. (cl. 1991) e G.M.R. (cl. 1994), entrambi residenti in Adrano e già noti alle Forze dell’Ordine, per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale nonché per danneggiamento di una autovettura della Polizia con colori di istituto.
I due arrestati, unitamente ad un terzo soggetto successivamente identificato in D.N. (cl. 1989) deferito all’Autorità Giudiziaria competente per i medesimi reati, a bordo di un’autovettura AR 147, non si sono fermati all’alt polizia, iniziando un rocambolesco inseguimento per le vie cittadine, centrali e periferiche, dove al fine di non essere bloccati dai poliziotti hanno speronato l’auto di servizio, dandosi successivamente alla fuga
Nel corso dell’intervento, dai poliziotti è stato riconosciuto N.T., che, dopo numerose ricerche è stato rintracciato in compagnia di G.M.R. ed entrambi arrestati per i citati reati.
Le successive indagini hanno portato gli agenti all’identificazione del terzo soggetto, che in mattinata è stato deferito all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà.
All’interno dell’auto dei malviventi, sottoposta a sequestro poiché priva di copertura assicurativa, sono stati rinvenuti dei guanti, passamontagna ed una tanica di benzina, opportunamente sequestrati.
Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati trattenuti in Commissariato e, successivamente, sono stati posti in libertà come disposto dal magistrato di turno della Procura della Repubblica di Catania, che non ha applicato misure cautelari.

Dario Milazzo

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto