Sport

Paganese – Catania rinviata. Lucarelli: “Impossibile giocare con questo campo.”

A causa della forte pioggia che si è abbattuta sulla città di Pagani negli ultimi giorni ed in particolare nella giornata odierna, la partita di calcio tra Paganese e Catania, valevole per il 13esimo turno del girone C della Serie C è stata rinviata a data da destinarsi.

Davvero impraticabile il campo dello stadio”Torre” di Pagani a tal punto da costringere  l’arbitro Vigile, dopo tre sopralluoghi effettuati con i rispettivi capitani delle due squadre, a decidere per il rinvio della gara.

Uno stop forzato, quindi, che costringe il Catania ad interrompere il processo di rilancio avviato con l’arrivo di Cristiano Lucarelli sulla panchina rossazzurra e che non permette ai sostenitori etnei di verificare il Catania targato Lucarelli in versione esterna.

Dalle distinte delle due formazioni, Lucarelli aveva trasformato in fatti le parole di fiducia espresse in conferenza su Curiale, schierando il numero 11 dal primo minuto accanto a Di Piazza, mentre sul versante opposto la Paganese si affidava, tra gli altri, anche agli ex Caccetta e Calil.

Tutto però vanificato quando alle 15:38 l’arbitro ufficializzava il rinvio della gara rimandando l’incontro a data da destinarsi.

In conferenza stampa Lucarelli ha commentato così: “Dispiace non giocare perché avevamo fatto un lavoro importante questa settimana e speravamo di raccogliere i frutti, però purtroppo era difficile pensare di fare una partita di calcio.

Come avrebbe detto Mazzone, mio ex allenatore, oggi sarebbe stata una partita di tamburello, anche perché si rischiava di fermarla dopo venti minuti, mezzora e tornare per farne altri cinquanta. Decisione giusta. Se avessimo dovuto giocare questa partita, un giocatore come Lodi sarebbe stato penalizzato dal campo. Curiale l’avevo scelto a prescindere dal campo perché è un potenziale da recuperare”.

Da segnalare nelle altre gare del girone: la vittoria della Sicula Leonzio (la prima con il nuovo tecnico Bucaro sulla panchina) contro la Cavese,  il pareggio interno del Bari contro la Vibonese e le vittorie di Ternana e Monopoli che proseguono la rincorsa nei confronti di Potenza e Reggina, squadre che si sfideranno nel big match di stasera alle 20:30.

In alto