Cronaca

Parco giochi per bambini disabili e defibrillatori nelle scuole Le proposte nell’ambito del “Bilancio Partecipato” a Biancavilla  

 

 Riceviamo e pubblichiamo integralmente

Giostre per bambini con disabilità in qualche piazza e defibrillatori in tutte le scuole.

Sono le proposte presentate, ieri, in modo congiunto, dall’Associazione Culturale Symmachia e dal Leo Club Adrano, Bronte, Biancavilla al sindaco Pippo Glorioso, nell’ambito del “Bilancio partecipato”, lo strumento ideato dall’Amministrazione comunale di Biancavilla per finanziare e realizzare le proposte dei cittadini.

A farsi portavoce delle iniziative, originali e innovative per il territorio, sono stati Flavio Randazzo del Leo Club e Vincenzo Ventura di Symmachia, per dare seguito alle attività di sensibilizzazione portate avanti dalle due realtà associative.

In particolare, il Leo Club è impegnato nel progetto nazionale “Kairòs” che prevede l’installazione di giostrine per diversamente abili, per favorire una piena integrazione sociale, a cominciare dai più piccoli, e rendere, così, la città a misura di tutti. Non a caso, la referente regionale del progetto “Kairòs” è Martina Platania del Leo Club Adrano, Bronte, Biancavilla.

Le associazioni hanno pure segnalato quelle che potrebbero essere le attrezzature ludiche adatte a creare un vero e proprio parco giochi per bambini, senza alcuna barriera e distinzione. L’area che potrebbe ospitarle potrebbe essere – secondo Randazzo e Ventura – piazza Falcone e Borsellino, nel popoloso quartiere di viale Europa e della parrocchia SS. Salvatore, piazza accessibile in modo agevole a tutti.

L’altra proposta delle due associazioni mira a dotare tutte le scuole di Biancavilla dei defibrillatori, facendo seguito alla campagna di sensibilizzazione su queste apparecchiature salva-vita nei luoghi pubblici, seguita negli ultimi anni da Giuseppe Foco e Calogero Rapisarda di Symmachia, per rendere maggiormente sicura la permanenza di studenti, docenti e personale scolastico durante l’attività didattica.

Adesso, le proposte sono al vaglio del sindaco Glorioso e degli Uffici per verificarne la fattibilità e, già nei prossimi giorni, potrebbe arrivare la decisione del Comune.

“Biancavilla potrebbe essere tra le prime città in Sicilia ad avere un parco giochi per disabili e le scuole con i defibrillatori. – spiegano Flavio Randazzo e Vincenzo Ventura – Sono interventi utili e necessari per quelle comunità che vogliono investire in modo concreto nella crescita socio-culturale, nella sicurezza e nel futuro. Secondo noi, lo strumento del “bilancio partecipato” potrebbe essere l’occasione giusta. In quest’ottica, le nostre associazioni portano avanti il loro impegno volto a valorizzare ciò che appartiene a tutti, per rendere la nostra città un posto migliore”.

 

In alto