Archivio

Passeggiando in bicicletta …

Anti-ipertensivo naturale, alleato di perfetta forma fisica, garanzia di buonumore: lunghe passeggiate in bici significano benessere per il nostro organismo, a 360°.

Se tra una pausa pranzo e lunghe ore in ufficio, tra interminabili capitoli e necessari break ristoratori, vi vien voglia di impugnare il manubrio e pedalare, sappiate, quindi, che non c’è cosa migliore.

Innanzitutto a goderne è il cuore: attraverso l’attività costante, riesce a diventare più forte e a resistere maggiormente alla fatica. Nulla da stupirsi, poi, per ciò che riguarda i muscoli, tonificati e rassodati, soprattutto polpacci, glutei e muscoli lombari della colonna vertebrale.

Sport dimagrante (in quanto aerobico, permette, a ritmo costante, di perdere circa 400 calorie all’ora), adatto anche a chi soffre di patologie che intaccano le articolazioni (più del 50% del peso corporeo viene, infatti, scaricato sulla sella e sui glutei, senza affaticare ginocchia, femori e caviglie), è praticato da circa 25 milioni di Italiani.

Bici utilizzate soprattutto in città, per tenersi in forma, per godere di paesaggi e natura, per “aiutare” l’ambiente, o, semplicemente, per necessità. Peccato non manchino gli ostacoli: da Nord a Sud del nostro Bel Paese scarseggiano piste riservate a ciclisti più o meno assidui, fatto che causa inevitabili difficoltà di circolazione urbana, sia agli amanti di ruote e pedali, sia agli “affezionati” dei motori.

Muscoli in funzione e vento sul viso: tutti in bici!

Anna Bileti (da www.lagazzettatrapanese.it )

In alto