Archivio

Paternò non si inchina, si impegna! – di Carmelo Caruso

12299116_1052305624790326_1041289396787013750_nCome molti avrete avuto modo di apprendere, i recenti fatti legati alla festa di S. Barbara e la conseguente eco mediatica hanno scosso la città e ci hanno spinto a riflettere cosa di più la parte attiva della società civile può e deve fare per la legalità.
La risposta immediata della società civile non si è fatta attendere per lanciare il messaggio che la città è ben altra cosa rispetto a ciò che l’onda mediatica ha purtroppo mostrato, per farlo sapere a tutti, ma soprattutto per ricordarlo a se stessa, per non perdersi di coraggio!
Oltre alla partecipazione al Pontificale, con lo striscione e con la preghiera a S. Barbara affidata alla lettura del Sindaco, e allo striscione appeso qualche sera fa sul palazzo comunale di fronte la casa in cui si è verificato il “misfatto”, ovvero il balletto, le associazioni del coordinamento “Paternò c’è!” hanno scritto una lettera di ringraziamento e proposta di collaborazione al questore.
Le associazioni incontreranno inoltre i Carabinieri di Paternò per ringraziare anche loro e per proporre di scrivere insieme il “patto di legalità” con cui si impegneranno a collaborare insieme alle Forze dell’Ordine per fare la loro parte da cittadini.20151205053927
Questa è infatti la risposta fattiva, non soltanto comunicativa, che si vuole dare: programmare delle iniziative in rete per intensificare il lavoro che già fanno per la legalità e per iniziare a collaborare più efficacemente con le Forze dell’Ordine.
Di seguito la lettera inviata al questore:

Egregio sign. Questore
Dott. Marcello Cardona,
A Paternò si è appena conclusa  la festa della Patrona, segnata gravemente dal vergognoso episodio dell’inchino, ma é ancora vivissimo in tutti noi onesti
cittadini da un lato lo sdegno per il gesto sfrontato di un pugno di scellerati
che hanno oltraggiato, insieme al sentimento religioso, lo Stato e la Cittadinanza tutta, e dall’altro la voglia  fortissima di rafforzare il nostro impegno per la legalità, che è il primo obiettivo dello scrivente “Paternò C’è”,  coordinamento delle sottoscritte associazioni e comunità sorto nel 2011.
Per prima cosa con la presente desideriamo esprimerle tutta l’ ammirazione e
la gratitudine per la tempestività e l’energia del Suo intervento il 3 dicembre
scorso. Desideriamo poi chiederle di continuare ad essere interlocutore,  ed
interlocutore costante, della nostra città,  per aiutarla a crescere nello spirito civico, nell’amore per la legalità e, dunque, nel contrasto ad ogni forma di mafia e mafiosità  che turpemente infanga  la vita e l’immagine della nostra Comunità cittadina.
Accolga intanto l’impegno delle scriventi associazioni e comunità a condividere un patto di collaborazione, col quale promuovere la legalità.
In attesa di poterLa avere presto tra noi,con la più viva stima Le porgiamo sentiti auguri di buon lavoro.

Paternò, 8 dicembre 2015
Coordinamento  “Paternò c’è”
Agesci
Anpas Paternò
Associazione Alzheimer Paternò
Associazione S.Biagio
Chiesa Valdese Battista
Comitato Quartiere S.Antonio
GDVS (Gruppo donat. Sangue )
Ass. Mamme in comune
Movimento per la vita
Ordine Secolare Francescano
Vivisimeto”

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

 

In alto