Cultura

Per la nascita di una nuova Europa 70 studenti a convegno a Catania

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Settanta studenti di quattro paesi europei a Catania, nell’aula consiliare di Palazzo degli elefanti, da oggi e fino all’8 ottobre per disegnare una nuova Europa con il progetto “M.E.D.E.Y.U.M.” (Making Empowerment Drawing an European Youth Model). I giovani sono stati accolti dalla presidente del Consiglio comunale Francesca Raciti, che dato il benvenuto “in una città ricca di cultura e attrazioni a 360° capace di accrescere le vostre conoscenze nella prospettiva di un’Europa  intesa come un’unica grande nazione, a cui tutti dovremmo aspirare”.
Era presente anche il consigliere Carmelo Coppolino, che ha ringraziato sia la presidente Raciti che il sindaco Bianco per l’opportunità di confronto data ai giovani europei: “Catania e la Sicilia – ha detto –  con la loro storia ricca e variegata, potranno offrirvi una prospettiva diversa dell’Italia che trova qui spesso i presupposti di nuove visioni e strategie politiche”.
Il piano, finanziato dall’Agenzia Nazionale Giovani, si inserisce nell’Azione Chiave 3 del programma Erasmus Plus, organizzato con il coinvolgimento di altri partners europei dall’associazione “Ente Unione” di Catania, presieduta da Paolo  Romano.
I giovani provengono da Svezia (Associazione IFall), Romania (Associazione PTP Roman Chapter), Lituania (Associazione ZISPB) e dall’Italia e la loro partecipazione è finalizzata a ottimizzare i processi del “Dialogo strutturato”, che è la definizione utilizzata a livello europeo per descrivere l’interazione tra i giovani e i decisori politici.
Durante i quattro giorni di lavoro, gli studenti si confronteranno su alcuni temi maggiormente dibattuti in Europa e che riguardano la gioventù come: la partecipazione ai processi decisionali europei; l’inclusione sociale e il volontariato; i social media e gli strumenti informatici.
I convegnisti avranno il supporto di animatori giovanili, facilitatori, politici locali ed europei ed esperti, come la ordinaria di diritto internazionale della facoltà di scienze politiche dell’Ateneo catanese, Daniela Fisichella, e della project manager Gabriella Arcifa.  Durante i lavori, i ragazzi incontreranno, tra gli altri, i parlamentari europei Ignazio Corrao, Caterina Chinnici, Giovanni La Via e Salvo Pogliese.
Alla fine dei lavori sarà presentata ufficialmente una “raccomandazione tematica” indirizzata ai politici e ai vertici delle istituzioni locali ed europee. I risultati saranno diffusi anche attraverso i social network.

In alto