Cronaca

Periferie: Avviso del Comune di Catania a privati per partecipare a Bando governo

Riceviamo e pubblichiamo integralmente

Fino al 17 agosto manifestazioni d’interesse per creare un parco progetti per dar vita nei quartieri San Giovanni Galermo e Trappeto Nord, oltre agli interventi per la riqualificazione, la mobilità e la sicurezza, a progetti di educazione e formazione anche sportiva per i giovani, di promozione e mediazione culturale per ridurre marginalità e disagio, di incentivazione del cosiddetto welfare di prossimità, dell’inclusione sociale e della cura dei bambini e degli anziani. Il sindaco Bianco, “Innescare un processo di rivitalizzazione economica, sociale e culturale”. L’assessore Di Salvo, “Dalle proposte dei privati nasceranno specifici progetti, finanziabili con il 25% della somma destinata a Catania”, ossia 18 milioni di euro

Da ieri si trova sul sito del Comune un avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni di interesse da parte dei privati per interventi di riqualificazione urbana e sociale e di messa in sicurezza dei quartieri di San Giovanni Galermo e Trappeto Nord.
“Si tratta – ha spiegato il sindaco Enzo Bianco – di una grande opportunità per Catania: lo scopo è quello di innescare un processo di rivitalizzazione economica, sociale e culturale nei  quartieri di San Giovanni Galermo e Trappeto nord, che costituiscono, con i loro ventiquattromila abitanti, una realtà rilevante per Catania, caratterizzata da fenomeni di emarginazione e disagio sociale. Per questo, il 19 luglio scorso, la Giunta ha approvato una delibera proposta dall’Assessore Di Salvo per la riqualificazione urbana e la sicurezza con un programma di interventi da candidare al finanziamento nell’ambito del programma straordinario per la riqualificazione e la sicurezza delle periferie varato dal governo nazionale e finanziato, per tutto il Paese, con 500 milioni di euro per il 2016 e che per Catania mette a dispozione 18 milioni”.
“Saranno attuati dall’Amministrazione – ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Salvo Di Salvo – progetti di miglioramento della qualità del decoro urbano, di manutenzione e di riqualificazione di aree ed edifici, per la mobilità sostenibile e l’adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali, educativi e didattici. In più dalle proposte dei privati nasceranno specifici progetti, finanziabili con il 25% della somma destinata a Catania”.
Le proposte possono venire da enti pubblici e privati, tra cui scuole e università, associazioni e altri soggetti del cosiddetto Terzo settore, organismi sociali e imprese: la nascita, l’insediamento e la crescita di nuove aziende è infatti una delle finalità dell’iniziativa del Governo. Potranno essere elaborati, con il Comune, piani per dar vita, in tre anni, a progetti di educazione e formazione anche sportiva per i giovani, di promozione e mediazione culturale per ridurre marginalità e disagio, di incentivazione del cosiddetto welfare di prossimità, dell’inclusione sociale e della cura dei bambini e degli anziani.
Il bando del Governo è stato approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e pubblicato lo scorso giugno e il termine ultimo per la partecipazione è quello del 29 agosto. L’avviso pubblicato dal Comune di Catania scadrà il 17 agosto.
L’assessore Di Salvo ha spiegato che i progetti dovranno comprendere costi e fonti di finanziamento. Quelli materiali (fino a 3 milioni di euro) e immateriali (fino a due) valutati positivamente secondo il punteggio previsto, saranno inseriti nel programma di interventi che L’Amministrazione candiderà per il finanziamento nell’ambito del programma ministeriale.
“L’avviso – ha concluso Di Salvo – serve a individuare i progetti migliori per raggiungere l’obiettivo del finanziamento, ossia quelli più innovativi e rapidi. Se i progetti saranno finanziati, la loro realizzazione sarà affidata dal Comune attraverso una procedura di evidenza pubblica”.
Già da domani l’Assessorato all’Urbanistica effettuerà una serie di incontri con i soggetti interessati per rispondere alle domande su come formulare i progetti perché siano efficaci.

In alto