Cronaca

Più controlli, autovelox e migliorie per le S.S. 121 e 284

Un momento della riunione di oggi, presieduta dal Prefetto Claudio Sammartino

CATANIA – Presso il palazzo della Prefettura, questa mattina, il Prefetto di Catania, Claudio Sammartino, ha tenuto una riunione con il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. 

Tema dell’incontro è stata la sicurezza sulle strade statali 121 e 284, interessate nelle ultime settimane da un elevato numero di incidenti, purtroppo anche mortali, come quello che ha stroncato la vita di quattro persone all’alba del 13 ottobre a causa di un incidente autonomo in territorio di Piano Tavola. 

All’incontro hanno preso parte l’Assessore regionale delle infrastrutture e della mobilità, il Questore, il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale Sicilia Orientale accompagnato dal Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Catania, i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Responsabile Area Gestione Rete ANAS di Catania, il Comandante della Polizia Metropolitana, i Comandanti delle Polizie Locali dei Comuni di Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Maletto, Maniace, Misterbianco, Motta S. Anastasia, Paternò e Randazzo, ed alcuni Amministratori locali.

Dopo la richiesta del Prefetto ai tecnici ANAS, di verificare lo stato della sicurezza nelle due infrastrutture stradali e individuare eventuali migliorie, specie sul fronte illuminaazione, ha preso la parola l’assessore Falcone che ha illustrato gli interventi già previsti a medio termine sulle due arterie. 

In particolare, sarà la SS 284 quella maggiormente interessata da importanti novità: potrebbero partire entro un anno i lavori di ammodernamento del secondo lotto della tratta Adrano – Bronte, con l’ampliamento della carreggiata esistente, ed è in fase di progettazione il raddoppio della carreggiata, con spartitraffico centrale, sulla tratta Paternò – Adrano

Ulteriori interventi si renderanno necessari per mitigare il tasso di incidentalità. A tal proposito si sta pensando a separatori di corsia e all’installazione di segnalatori di velocità

Non si è potuto evitare di trattare il tema della violazione del codice della strada, da parte degli automobilisti, principale causa degli incidenti. 

Un apposito gruppo di lavoro coordinato dalla Polizia Stradale si occuperà di individuare e mappare i punti critici,  in cui prevedere l’installazione di autovelox fissi. 

In attesa dell’attuazione di queste misure è stata disposta una intensificazione delle attività di controllo, adoperando dispositivi mobili, effettuata dalle Forze dell’Ordine e dalle Polizie locali con il coordinamento della Polizia Stradale.

Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica si riunirà il prossimo 5 novembre per esaminare, con la partecipazione dei Sindaci interessati, i risultati dell’attività svolta dal gruppo di lavoro e definire i tempi di realizzazione degli interventi.


FOTO DI COPERTINA: REPERTORIO
In alto