Archivio

Presentato “NaturaDivina”, il progetto per la produzione agricola promosso dall’Istituto Diocesano e la cooperativa Bios – di Ornella Fichera

Presentato presso l’Arcidiocesi di Catania il progetto “NaturaDivina”, un programma di promozione e produzione agricola che si fonda nato da un accordo tra l’Istituto Diocesano Sostentamento del Clero e la cooperativa sociale BIOS, fondata nel 2003 per favorire opportunità occupazionali e di inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.
Già avviata una coltivazione di 4 ettari di carciofo violetto e di carciofo spinoso Sciarese in un terreno agricolo a Fondo Gelso Bianco, bene ecclesiastico in zona Librino affidato alla cooperativa Bios il 2 aprile 2014.
Lo scopo del progetto è quello di valorizzare i beni agricoli ecclesiastici attraverso attività di coltivazione e promozione di prodotti agricoli, con l’obiettivo di costruire un sistema produttivo socialmente responsabile i cui punti di forza sono il rispetto per l’ambiente e l’uomo.

A presentare il progetto Riccardo Tomasello, amministratore unico della Cooperativa sociale Bios che dichiara: «La Sicilia è la terra, le nostre origini, la storia della civiltà contadina. Noi giovani non possiamo disconoscere il passato, ma trarne linfa vitale per costruire il presente e sognare il futuro». Forte sostegno arriva dalla Diocesi: «E’ un progetto rilevante da tanti punti di vista – sottolinea Mons. Gristina – una sinergia tra tante buone volontà. Auguriamoci che i buoni risultati si possano sempre moltiplicare come numero ed efficacia e che questo impegno possa giovare allo sviluppo del territorio».

A partecipare alla conferenza di presentazione anche don Piero Sapienza, direttore dell’ufficio Diocesano per i problemi sociali e il lavoro; Diego Pistorio, responsabile dell’istituto diocesano sostentamento clero Catania e Michele Odierna, animatore di comunità del progetto Policoro. Presenti anche molti attori importanti nella realizzazione del progetto che vede come partner: Confcooperative, Università degli Studi di Catania D13A (Dip. di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente), Unicredit,  Etnapolis, Soat – Regione Sicilia e  Expo 2015.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto