Archivio

Prostituiva la propria compagna in un camper parcheggiato alla playa. Arrestato

camper_dell'amoreCatania. Da oltre due mesi, tutte le sere, un lussuoso camper si parcheggiava in uno dei parcheggi di viale Kennedy, rinomato luogo di “pausa” per le coppiette che vi sostano la sera. Lo strano movimento intorno al mezzo ha attirato l’attenzione dei carabinieri, che a seguito di appurate indagini, hanno accertato che un uomo originario di Crotone, il 56enne  V.D., faceva prostituire la propria compagna 45enne, utilizzando un abile stratagemma: il cliente arriva in area parcheggio, transita accanto al camper dove una donna sedeva sul posto del conducente; il dietrofront e il parcheggio davanti al grande mezzo; il segnale di due colpi di pedale del freno, due luci rosse dal cliente a dare segnale “sei libera ?”. L’attesa e poi in risposta il segnale delle 4 frecce accese ad intermittenza per due volte a dire: contattami. La discesa dell’avventore dall’auto in sosta, il mercanteggiare la prestazione ed il prezzo, a partire da 50 euro fino a 100 euro. Se conveniva ad entrambi la donna passava dietro a preparare il suo corpo mentre l’uomo sul mezzo, come un addetto al cambio scenari di un teatro, si preoccupava di cambiare faccia al suo veicolo, facendolo diventare un locale a luci rosse e oscurando la visione dall’esterno. Al segnale dello “scenografo” il cliente entrava nel camper mentre lui scendeva a passeggiare un delizioso Yorkshire e dopo una mezzoretta era tutto finito.  Per l’uomo scattano le manette con l’accusa di sfruttamento della prostituzione.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto