- La Gazzetta Catanese - http://www.lagazzettacatanese.it -

Pulvirenti: “Tifosi tornate allo stadio! Insieme torneremo a vincere!”

Negli studi dell’emittente televisiva Telecolor, ospite della trasmissione “Corner”, è tornato a parlare, dopo anni di silenzio legati ai noti problemi personali, il proprietario del Calcio Catania Antonino Pulvirenti.

L’ex presidente rossazzurro ha espresso il proprio parere sul momento attuale della formazione etnea, ma ha, anche e soprattutto, analizzato quanto accaduto negli ultimi 5 anni.

In tal senso Pulvirenti, con una buona dose di umiltà ed autocritica ha ammesso di aver commesso 2 gravi errori nella gestione del Catania: affidarsi a Pablo Cosentino nell’ultimo anno di Serie A e, per il troppo amore verso i colori rossazzurri, commettere quegli eventi che lo hanno portato alla squalifica per 5 anni e alla retrocessione in Serie C del club.

Un Pulvirenti, quindi, che con pacatezza e moderazione ha raccontato di aver valutato in modo errato la possibilità che Cosentino potesse ricoprire il ruolo di amministratore della società e che questa scelta, da lui definita come una grave leggerezza, ha portato alla retrocessione in Serie B ed al successivo campionato cadetto disputato in maniera penosa.

Chiaro come tutta questa situazione abbia portato ad un salasso economico per il quale Pulvirenti ha dichiarato di aver perso oltre 42 milioni di euro e che, solo 2 anni e mezzo fa, stava portando la società al pieno fallimento.

A quel punto entrò in gioco Pietro Lo Monaco che, come raccontato da Pulvirenti, dopo un breve incontro con il proprietario rossazzurro decide di rientrare a Catania e di rimetterci la faccia, ovvero farsi carico di una gestione amministrativa difficile e complicata, ma che oggi sta portando la società rossazzurra ad uscire dalla crisi economica.

Anzi Pulvirenti ha annunciato che entro il prossimo mese sarà completato il piano di risanamento economico che la società aveva previsto entro 5 anni e che, invece, grazie ad investimenti e a nuove risorse disponibili si sta realizzando dopo soli 2 anni e mezzo.

Un risultato importante che va aggiunto a quelli da ottenere sul campo. Pulvirenti ha sottolineato come da 2 anni la squadra sta disputando campionato di vertice e, se lo scorso anno solo la traversa di Lodi al 120esimo nella semifinale contro il Siena ha spezzato il sogno promozione, quest’anno c’è ancora la voglia e la possibilità di raggiungere l’obiettivo.

Per far ciò, il patron rossazzurro ha fatto un appello ai tifosi invitandoli a riempire lo stadio nonostante i dissapori dell’ultimo periodo che, a suo dire, sono figli delle scelte inappropriate che lui stesso ha commesso 4 anni fa.

Una spaccatura che va sanata e che deve riportare alla coesione squadra-tifosi che in passato ha portato tanti successi. Pulvirenti ha sottolineato come la giornata rossazzurra è un’iniziativa che fa capire che la società è tornata ad essere presente come in passato, con forza e determinazione e quindi, nel rispetto dei ruoli, i tifosi devono accettare quest’evento con il giusto attaccamento ai colori rossazzurri.

Insomma, in circa un’ora e mezza di trasmissione si è assistito ad un Pulvirenti amareggiato e dispiaciuto per quanto accaduto nell’ultimo lustro ma, allo stesso tempo, un presidente pronto a ripartire per riportare la sua creatura nelle categorie più appropriate. Un’iniezione di fiducia per tutto l’ambiente che attende già la sfida di domenica prossima contro la capolista JuveStabia per una partita che, forse, potrebbe rilanciare ambizioni che sembravano totalmente svanite.

Proprio per la partita di domenica pomeriggio, il Calcio Catania ha diramato il seguente comunicato:

Il Calcio Catania rende noto di aver indetto in occasione di questa partita la “Giornata Rossazzurra”: conseguentemente, così come specificato presentando la Campagna Abbonamenti 2018/19, le tessere stagionali non saranno valide.

Il Calcio Catania intende garantire al maggior numero di tifosi rossazzurri la possibilità di assistere all’atteso confronto con la formazione gialloblù, stabilendo prezzi ridotti per i titoli d’accesso a tutti i settori e costi simbolici per i biglietti delle Curve e delle Tribune B ed A riservati agli under 12, agli over 60 ed alle donne.   

Gli abbonati potranno esercitare fino alle ore 23.59 di giovedì 14 marzo il diritto di prelazione per l’acquisto del tagliando valido per assicurarsi il posto solitamente occupato.

CATANIA-JUVE STABIA – 17/03/2019 – Ore 14.30

Prezzi

Curve, Tribuna B e Tribuna A per gli under 12 (nati dopo il 17/3/2006), per gli over 60 (nati prima del 18/3/1959) e per le donne: € 2 + € 1,50 per i diritti di prevendita

Curve € 5 + € 1,50 per i diritti di prevendita

Tribuna B € 10 + € 1,50 per i diritti di prevendita

Tribuna A € 20 + € 2 per i diritti di prevendita

Tribuna Elite € 30 + € 3 per i diritti di prevendita

Settore Ospiti € 5 + € 1,50 per i diritti di prevendita – I biglietti validi per l’accesso al Settore Ospiti, riservati ai possessori di tessera di fidelizzazione della Società Sportiva Juve Stabia, saranno disponibili fino alle ore 19.00 di sabato 16 marzo. 

ALTRI TAGLIANDI

Biglietti per i diversamente abili: sportello in funzione giovedì 14 marzo, dalle 10.00 alle 13.00, presso i botteghini di Piazza Spedini.