Politica

Raccolta differenziata. L’assessore D’Agata risponde al consigliere Arcidiacono

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“Il dato confortante è che nelle zone dove è stata lanciata la raccolta porta a porta siamo già oltre il 50%. Abbiamo voluto con ostinazione anticipare quello che accadrà con il nuovo bando, quando tutta città avrà la raccolta differenziata. Siamo solo all’inizio e ancora i cittadini devono abituarsi al nuovo metodo. Il motivo per cui il dato complessivo della raccolta differenziata sembra ridursi nel 2015-16 è dovuto semplicemente al fatto che fino al 2014 la raccolta di inerti, pneumatici ed affini veniva inserita nel quadro della raccolta differenziata mentre dal 2015 vengono indicati a parte con la conseguenza della oggettiva riduzione della differenziata”. Tale cambiamento valutativo è noto a tutti, essendo stato spiegato dal Comune in varie occasioni.
“Il confronto con il mondo associativo è costante. Negli ultimi mesi – continua l’assessore – sono stati convocati dall’assessorato all’ecologia diverse riunioni con le varie associazioni (consumatori, sindacati, datori di lavoro,ordini professionali) che hanno dato il loro contributo con suggerimenti, proposte e rilievi, alcune delle quali sicuramente da attenzionare e recepire. Infatti il piano di intervento è pubblico dal mese di novembre 2015 ed è stato oggetto di appositi incontri. Siamo felici che sempre più persone si interessino a queste tematiche, e siamo d’accordo con il consigliere Arcidiacono che ha sottolineato come le inutili polemiche sulla pista ciclabile, un’opera importante anche per sostenibilità nella nostra città, facciano perdere solo tempo prezioso che potremmo occupare a progettare la futura raccolta differenziata nella città”.

In alto