Cronaca

Rapina impropria ai danni di negozio, arrestate due catanesi

CATANIA – Due donne catanesi, di 32 e 44 anni, sono state arrestate dalla Squadra Mobile della Polizia di Stato di Catania con l’accusa rapina impropria ai danni di un negozio di ottica del centro cittadino. 

I fatti risalgono alla mattina di ieri, quando le due si sarebbero impossessate di oggetti del valore di circa 2mila euro in un esercizio commerciale del quartiere Picanello, per poi darsi alla fuga a bordo della loro autovettura lasciata poco distante. 

I poliziotti, ricevuta la descrizione fisica delle due e anche il numero di targa del veicolo che utilizzavano, riuscivano ad intercettare proprio nelle vicinanze del negozio le autrici del furto a bordo della macchina. 

Poste davanti all’evidenza, ammettevano subito le loro responsabilità, consegnando la refurtiva successivamente restituita al negoziante. 

Nel prosieguo dell’attività di polizia giudiziaria, gli agenti avevano modo di constatare, tramite il racconto della vittima, che non si era trattato di un semplice furto di occhiali da sole, ma di una rapina impropria in quanto, per assicurarsi la fuga, le due donne avevano minacciato il malcapitato titolare dell’esercizio commerciale, spintonandolo.

Per queste ragioni, sono state dichiarate in stato di arresto e poste a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

In alto