Blog

Renzi alla riscossa – Blog Galante

Trasecolo. Da non credere alle proprie orecchie: Alla fine del vertice di Bratislava Renzi non partecipa alla conferenza stampa congiunta con Merkel e il suo fido scudiero Hollande in disaccordo sulle non decisioni prese in merito alle politiche di crescita ed al problema migranti, aggiungendo che la Germania non rispetta le regole con la sua bilancia dei pagamenti in avanzo di 200 miliardi l’anno. Alleluia, eureka, allora c’è vita su Marte. Siamo passati da non mi dimetto anche se perdo il referendum, distruggendo le speranze di tanti italiani tra cui l’umile scrivente, a “la Merkel non rispetta le regole”. Wow.
Tralasciando l’ennesimo colpo dato all’ideale di Europa, ormai è evidente a tutti che non ha futuro, permettetemi di formulare tre ipotesi sul perché il presidente Renzi si è espresso così duramente proprio in questo momento.

  • ipotesi n. 1. La chiameremo ipotesi “economica”. Ha agito in questo modo perché al cospetto di dati economici negativi (PIL fermo, esportazioni in calo, disoccupazione al palo, due delle tre maggiori banche italiane che necessitano di 12 miliardi di aumento di capitale…) e con la crisi dei migranti esclusivamente sulle nostre spalle, vorrebbe scaricare sull’Europa la colpa di un’altra finanziaria inefficace e fatta di briciole, almeno per come la si descrive sui giornali.
    Oppure, con un’interpretazione più benevola, vorrebbe fare pressione in modo da ottenere maggiori margini di flessibilità o, con un’interpretazione più malevola, sa già che l’Europa non concederà più di tanto e avrà così modo di attribuire questo futuro eventuale stop europeo ad una presunta ritorsione per le sue esternazioni. Magari un giorno presterà orecchio anche a chi le ricette per uscire da questa situazione le ha formulate piuttosto che persistere a gettare i pochi soldi degli italiani. Magari…
  • Ipotesi n. 2. La chiameremo ipotesi dell’immagine e del referendum”. Ha agito in questo modo poiché la sua immagine si sta offuscando passando da politico rottamatore e del fare a politico e basta. In questa condizione una bella presa di posizione “tosta” ci sta bene. Contento lui…
  • Ipotesi n. 3. La chiameremo ipotesi del capriccio. Ha agito in questo modo perché il contenuto delle dichiarazioni non sarebbe stato concordato con lui e sarebbe stato invitato solo all’ultimo momento.

Voi per quale ipotesi propendete?

Luca Galante
Consulente Aziendale

In alto