News

Rimozione cera: riaperta tutta via Etnea, domani tocca a via Caronda

E’ stata completamente riaperta al traffico via Etnea mentre via Caronda sarà riaperta domani mattina. Sono ripresi alle quattro di questa mattina i lavori per la rimozione della cera dopo la processione di Sant’Agata e gli ultimi interventi hanno interessato il tratto di via Caronda tra via Monserrato al viale XXSettembre e quello di via Etnea tra la Villa Bellini alla piazza Stesicoro. I lavori – coordinati da Orazio Fazio del Gabinetto del Sindaco – hanno concluso la loro prima fase nella mattinata di oggi e l’ingegnere Corrado Persico, direttore del Servizio Manutenzioni, ha subito attivato la Commissione di collaudo costituita da tecnici e da un rappresentante della Polizia Municipale che ha deciso sulla riapertura di via Etnea mentre via Caronda, dove si sta procedendo con gli ultimi interventi, sarà riaperta nella tarda mattinata di domani. La Commissione ha infatti proceduto, con i rappresentanti del Servizio Ecologia e di Ipi e Oikos, alla verifica del lavoro svolto per la rimozione della cera e, successivamente, alle prove di frenatura.
Dunque, tutto a posto in via Etnea, mentre in via Caronda domattina i tecnici dell’Utu installeranno la segnaletica verticale e quindi la Commissione effettuerà un ultimo sopralluogo nella tarda mattinata per poi dare l’assenso finale alla riapertura della via Caronda nei due tratti interessati: da via Umberto al viale XX Settembre e dal viale XX Settembre a via Bertuccio al Borgo.
Un centinaio di addetti – personale del Comune e anche di Ipi e Oikos, che hanno in appalto la raccolta dei rifiuti – con una quarantina di mezzi meccanici (autocompattatori, camion con cassoni scarabili, miniescavatori e piccoli autocarri) hanno lavorato e continuano a lavorare intensamente con dieci squadre di operatori specializzati nella rimozione della cera.
Sono state utilizzate delle lance idrogetto a pressione che consentivano di far saltare via cera e segatura. Sulla zona si faceva passare poi una speciale spazzatrice con le spazzole d’acciaio. Un lavoro preventivo a quello delle squadre con torce all’acetilene per sciogliere la cera. Una volta sciolta viene ricoperta di segatura e poi si procede allo spazzamento sia manuale, sia con spazzatrici meccanizzate e aspiranti.
Gli addetti ai lavori hanno sottolineato come le nuove tecniche introdotte siano state risolutive nel procedere in maniera più veloce e accurata. Determinante anche il lavoro preparatorio:  prima dell’inizio della processione erano state sparse lungo il percorso quaranta tonnellate di segatura e, proprio dietro al fercolo, veniva fatta passare immediatamente una spazzatrice per liberare la strada dal grosso della cera.
Come negli anni passati nel primo periodo le strade aperte potranno essere percorse da auto, pullman e camion, ma non da mezzi a due ruote. Sarà istituito inoltre il limite di velocità di venti chilometri orari.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto