- La Gazzetta Catanese - http://www.lagazzettacatanese.it -

S.C Adrano Basket col Cus Ct ritorna a dire: not in my house!

Vittoria chiave in ottica play-out contro uno splendido Cus piegato solo nell’ultimo quarto gara, decisivo il duo “paisà” Leanza-D.Bascetta.

Partenza a spron battuto della giovane “banda bassotti” di Guadalupi micidiale per aggressività in difesa specie su Abdul, il quale in palleggio combina disastri (5 palle perse), e chirurgica in attacco per il 7-0 protagonista il duo Di Mauro-Vasta (5pt).

Dal time-out, Adrano inserisce Edwards al posto di  Ricceri, ( Alescio, Leanza, Abdul, Ampomah gli altri in campo) nel tentativo di ordinare la costruzione del gioco. Abdul sblocca il punteggio con un contropiede, Lo Faro risponde con la tecnica sopraffina del giro a canestro. Leanza comincia a far capire che è la sua serata mettendo 4 punti di fila, i secondi due scaturiti da un rimbalzo d’attacco dello stesso. Dario Bascetta sostituisce Aronne Alescio, Ampomah e Abdul pareggiano a -2.37. La scheggia Cuius penetra alzando la parabola alla “Mike Iuzzolino” per restare ai “paisà”. Ancora Leanza con un assist-lob per Ampomah convertito con un “and one”  e il punteggio dice 14-11 al primo mini intervallo.

I primi 7 minuti del secondo quarto innescano la fiammata agonistica dello Sporting Club:  dopo il  canestro del controsorpasso Cus di Arcidiacono, va “on fire Abdul e poi Alescio sigla 4 punti filati per il break che porta sul 30-19 Adrano. Tracollo Cus? Non proprio d’accordo, il maestro Lo Faro dirige la splendida orchestra di Guadalupi, siglando 7 punti del controbreak che uniti agli altri di Musumeci e Corselli da sotto  portano al pari 32 dell’intervallo.

Il terzo quarto vede la positiva entrata di Mauro Bascetta nel quintetto adranita, risposta catanese di  Cuis e Di Mauro. Lo Faro penetra su Ampomah (quarto fallo), “magata” che porta al 2+1 e time-out Adrano. Rientra Edwards per il falloso Ricceri, e la scelta paga perché l’inglese in concorso con Abdul produce 5 punti filati. Il Cus si affida a Corselli sotto le plance (4 punti). Damiano Russo serve la grintosissima entrata a canestro di Dario Bascetta 47-44. Cuccia frattanto si abbona ai tiri dalla lunetta: 3/4; Edwards elude la difesa con penetrazione sul lato sinistro del canestro, Dario dalla lunetta sigla il 50-46 che porta all’ultimo decisivo quarto. A meno 7 minuti dalla fine Ampomah è ributtato nella “mischia” dove comincia il Leanza’s Show con un bell’assist per Dario Bascetta; seguito dalla tripla di Abdul risposta da Arcidiacono. Il Cus va in bonus e Leanza ne approfitta cercando di continuo la penetrazione a canestro. Ampomah serve l’assist per la tripla di bomberone Leanza del 64-55. Lo Faro reclama fallo su un suo tiro e si becca il primo fallo tecnico tecnico.  Arcidiacono segna ancora da 2 a meno 1.48. La bomba di Leanza dall’angolo sinistro in faccia a Lo Faro dice: “mamma butta la pasta”, 73-59 il finale.

Top scorer Leanza con 21 punti e 3 assists,  seguito dai 20+ 15 rimbalzi di  Abdul, 11+8 rimb. di Ampomah, 9 pt  con l’80% di Dario Bascetta. Nel Cus unico in doppia cifra  Lo Faro con 15 punti seguito dai 9 di Arcidiacono, 8 di Corselli, e Di Mauro, 7 di Cuccia.

Domenica in casa contro la Fortitudo Messina attesa per quello che potrebbe essere il sorpasso decisivo in chiave salvezza via play-out.

[1]