Archivio

#saltiamoildiabete: a Giardini Naxos il secondo Campo scuola per ragazzi con diabete

A cura di Ornella Fichera

girotondo

Si conclude oggi a Giardini Naxos (ME) il secondo Campo scuola per ragazzi con diabete, iniziato il 30 agosto scorso e organizzato dall’Asp Catania in collaborazione con il Centro di riferimento regionale di Diabetologia pediatrica dell’AOU Policlinico e l’Associazione giovani don diabete Sicilia (Agd).

Il Campo scuola ha visto la partecipazione di 25 giovanissimi di età compresa fra i 12 e 16 anni.

«I campi scuola rappresentano un momento fondamentale nel percorso educativo dei bambini e degli adolescenti affetti da diabete mellito di tipo1 – afferma il dr. Biagio Nativo, responsabile dell’UOS di Endocrinologia dell’Ospedale “Gravina” di Caltagirone – Spesso il campo rappresenta non solo una vacanza educativa, ma anche la prima esperienza di vita al di fuori dell’ambiente familiare, quindi un momento di crescita, di maturazione e di autonomia».

Le attività sono state organizzate e dirette dalla dr.ssa Donatella Lo Presti, diabetologo pediatra del Centro, che ha coordinato un team composto da un dirigente medico, un medico in formazione, uno psicologo, tre infermieri, una dietista e due tutors.

Franco Cantarella, uno dei curatori del campo, ha sottolineato come « da qualche anno le istituzioni siciliane abbiano dimostrato grande sensibilità su questi temi, infatti la Sicilia è stata fra le prime regioni ad attuare il “Piano Nazionale sulla Malattia Diabetica” individuando i Centri regionali di riferimento e ha anche emanato di recente un decreto assessoriale relativo all’inserimento del bambino con diabete a scuola».

Nel corso della settimana i partecipanti sono stati coinvolti in diverse attività ludico-motorie, con uno sguardo sempre attento ai controlli e alla gestione del diabete, nonché alla promozione dell’attività fisica nell’ambito di un corretto stile di vita.

I ragazzi partecipanti hanno sintetizzato la loro voglia e determinazione di superare gli ostacoli con lo slogan #saltiamoildiabete, realizzando in prima persona un video presente sui social.

In alto