Archivio

San Berillo: arrestato extracomunitario per aver rapinato due giovani

Catania: Il 30 Aprile 2015 , un ventenne della provincia di Messina ha riferito al Personale della Squadra Mobile – IV Sezione “Contrasto al crimine diffuso”che, mentre era intento a passeggiare, appiedato, in una strada di San Berillo, è stato bloccato e con forza introdotto in uno stabile in stato di abbandono, da un giovane extracomunitario, indossante un berretto ed un giubbotto nero, che, con violenza, ha asportato la somma di euro 10,00 e un telefono cellulare I-Phone. Prontamente gli agenti si sono recati all’interno dello stabile teatro dell’evento criminale, e, tra altri soggetti di colore seduti in una stanza, è stato scovato l’autore della rapina, che aveva tentato vanamente di nascondersi dietro una porta: l’uomo è stato riconosciuto inconfutabilmente dalla vittima. All’interno dello stabile è stato altresì rinvenuto il giubbotto di colore nero indossato dal malfattore all’atto del crimine, di cui lo stesso si era momentaneamente liberato. Successiva attività investigativa ha permesso di acclarare che il medesimo malvivente, pochi giorni addietro, si era reso responsabile di analoga rapina ai danni di un giovane proveniente dalla provincia di Trapani, a cui, armato di coltello, aveva sottratto la somma di 40 euro. Anche la seconda vittima, prontamente contattata dagli operatori di questa Squadra Mobile, ha riconosciuto Mame Demba Secka quale l’autore del reato a lui perpetrato. Il cittadino africano è stato associato presso la casa circondariale di Piazza Lanza.

@MilazzoDario

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto