Cronaca

San Giovanni La Punta, crolla la differenziata. Il sindaco annuncia maggiori controlli

nino bellia_sindaco_san giovanni la punta

San Giovanni La Punta. È diminuita sensibilmente la percentuale di raccolta differenziata nel comune di San Giovanni La Punta. Nel comune etneo la raccolta porta a porta dei rifiuti differenziati è attiva dal 2011 e, dopo il crescendo dei primi anni negli ultimi mesi si è registrato un sensibile caro, a cui l’amministrazione vuole porre fine. Dal prossimo lunedì, infatti, saranno intensificati i controlli nei confronti degli utenti inosservanti del mancato rispetto della separazione dei rifiuti e degli orari e giorni di conferimento per ciascuna tipologia, disciplinata dalle ordinanze sindacali n.7 e n. 11 del 2011, che saranno multati con ammende a partire da 50 euro. Gli operatori inoltre saranno costretti a lasciare in strada il rifiuto non conforme alla tipologia prevista dal calendario, rendendo indecorose le strade puntesi con un danno d’immagine e rischi sanitari.

“Dal 2011 l’amministrazione comunale ha avviato il servizio di raccolta differenziata, fermamente convinta che differenziare per trasformare i rifiuti in risorse preziose non è soltanto obbligo di legge ma soprattutto rispetto per l’ambiente e obbligo morale nei confronti dei nostri figli – dichiara il Sindaco Antonino Bellia  – l’attività di ciascuno di noi è molto importante, perché attraverso la corretta separazione dei rifiuti e il loro esatto conferimento è possibile recuperare tanti materiali, contribuendo a non sprecare ulteriori risorse, salvaguardando l’ambiente.

Ognuno di noi con semplici gesti quotidiani può contribuire a migliorare l’ambiente ma soprattutto a non far lievitare i costi di conferimento in discarica e a non ritrovarsi una bolletta TARI più salata.

Fra l’altro il 17 marzo 2016 è entrata in vigore la legge regionale n.3/2016 che fissa il pagamento di un tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti, strettamente correlato al livello di raccolta differenziata raggiunto su base annua dai Comuni.

Quindi i Comuni che non raggiungeranno la percentuale del 65% di raccolta differenziata, si vedranno costretti ad aumentare la Tassa sui Rifiuti per il pagamento di tale tributo/multa”.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto