Archivio

Senzatetto vuole essere arrestato per avere una fissa dimora, la Caritas lo accoglie

Storia a lieto fine a Catania che vede protagonista un giovane senzatetto.
Lo scorso 12 luglio, personale della Sezione Polizia Ferroviaria di Catania Centrale hanno constatato il furto di poche stecche di sigarette e della somma di circa 70 euro.
Nella circostanza, sono state visualizzate le immagini del sistema di video sorveglianza, attraverso le quali è stato individuato l’autore del furto.
Pochi giorni dopo, il 15 luglio, il personale ha notato il malvivente seduto nella sala d’attesa della Stazione e, quindi, lo ha immediatamente fermato e accompagnato negli Uffici di Polizia.
Il ragazzo, senza fissa dimora, dopo aver ammesso la propria responsabilità in ordine al furto e dopo essere stato denunciato a “piede libero” si è rifiutato di lasciare gli Uffici della PolFer, ripetendo che voleva essere arrestato o collocato in una comunità. Ma i poliziotti hanno fatto ricorso alla Caritas e sono riusciti a ricondurre alla ragione il giovane che si è affidato alle cure dell’Ente umanitario.

@MilazzoDario

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto