Ultimora

Sicilia, le previsioni meteo per il primo weekend di ottobre

immagine1

Si prospetta un fine settimana dai due volti, tra temperature piuttosto miti ed una spiccata alternanza tra sprazzi soleggiati ed annuvolamenti di passaggio. Archiviata la lunga fase di maltempo che a più riprese ha interessato in particolar modo la fascia ionica (caduti oltre 150 mm a Siracusa e 105 mm ad Aci Trezza il 25 settembre scorso), nelle prossime 48 ore la Sicilia rappresenterà un settore di transizione tra un canale umido ed instabile associato ad un centro di bassa pressione in azione nel cuore dell’entroterra algerino e le estreme propaggini occidentali dell’anticiclone subtropicale, come schematizzato nell’immagine di copertina.

Weekend termicamente quasi estivo, con temperature di diversi gradi superiori alle medie del periodo specie lungo il versante tirrenico, in presenza di un flusso d’aria calda di matrice nord-africana. In un contesto a tratti ventoso non mancheranno, tuttavia, le nubi, presenti frequentemente sotto forma di banchi medio-alti. Copertura nuvolosa che, in base alle ultime elaborazioni, potrebbe farsi più consistente nella giornata di domenica, in particolar modo nelle ore centrali della giornata a ridosso dei principali comprensori montuosi. Andrà certamente peggio tra la Sardegna e le regioni del medio ed alto Tirreno, investite da piogge e temporali diffusi, talvolta di forte intensità.

Più nel dettaglio, la giornata di sabato 1 ottobre trascorrerà all’insegna di una frequente alternanza tra ampie schiarite e momentanei annuvolamenti. La nuvolosità, tipicamente medio-alta (cirri, cirrostrati, cirrocumuli) e più consistente dal pomeriggio-sera, tenderà ad insistere maggiormente sulle province sud-occidentali (TP, AG, PA, CL), ma solo raramente potrà dar luogo a isolate precipitazioni.

Tendenzialmente più incerta la giornata di domenica 2 ottobre, con nuvolosità che, nelle ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio, potrebbe dar luogo a brevi rovesci localizzati a partire dai settori interni della Sicilia. Si tratterà prevalentemente di annuvolamenti modellati dall’orografia, dunque dalle morfologie dei rilievi della Sicilia centro-orientale: in questi casi le eventuali precipitazioni, anche sotto forma di rovescio o temporale, possono presentare una notevole localizzazione; in altri termini, nel breve volgere di pochi chilometri le condizioni atmosferiche possono variare repentinamente.

Temperature in aumento nella giornata di sabato, con massime diffusamente prossime o superiori ai 25°C; punte non lontane dai 30°C potranno segnatamente interessare le località che si affacciano sulla costa tirrenica del palermitano e del messinese: qui, infatti, le masse d’aria discenderanno i crinali montuosi sotto forma di ‘venti di caduta’, più caldi e secchi. Valori pressoché tardo-estivi anche nella Piana di Catania, piuttosto umido sulle coste ioniche. I venti si disporranno dai quadranti meridionali: Ostro (S) e Scirocco (SE) tenderanno ad intensificarsi in particolare sulla fascia tirrenica e sui versanti settentrionali delle Madonie, dei Nebrodi e dei Peloritani, con raffiche tra i 30 e i 60 km/h. In risposta all’attivazione del flusso mite ed umido dal nord Africa è atteso un sostanziale incremento del moto ondoso sul Canale di Sicilia; permarranno generalmente poco mossi gli altri mari.

METEO-EVENTI: SECONDO WEEKEND DELL’EXPO DEL PISTACCHIO 2016 A BRONTE

In occasione del secondo fine settimana della kermesse dedicata al miglior pistacchio del mondo, le condizioni meteorologiche a Bronte risentiranno di un andamento altalenante, in linea con le restanti aree regionali. Probabile alternanza tra nubi alte e fasi soleggiate nella giornata di sabato, con velature che difficilmente potranno associarsi a fenomeni degni di nota. Relativamente più alto il rischio di precipitazioni nel corso di domenica, in special modo nel primo pomeriggio. Le temperature, rispetto al precedente weekend (piuttosto fresco e perturbato), beneficeranno di un notevole aumento stante l’arrivo dei venti di Scirocco: attesi valori massimi vicini ai 24°C e minime della notte perlopiù comprese tra 15 e 18°C.

TENDENZA SUCCESSIVA: ‘OTTOBRATA’ RINVIATA A DATA DA DESTINARSI

La fase calda, ma come ribadito umida e talvolta nuvolosa, rappresenterà probabilmente poco più di una parentesi. Intorno al 5 ottobre, infatti, le regioni centro-meridionali italiane potrebbero essere raggiunte da un nucleo d’aria fresca e instabile dall’Europa nord-orientale. Una dinamica favorevole ad un brusco calo termico ed al ritorno dell’instabilità principalmente lungo i settori tirrenici esposti ai venti di Maestrale. Un pattern sinottico che, in caso di conferme, rischierebbe di rinviare l’appuntamento con la classica ‘Ottobrata’.

 

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto