Ultimora

Sicilia, le previsioni meteo per il weekend del 22 e 23 ottobre

meteo-gazzetta-catanese

Nella scorsa notte un vasto sistema temporalesco alla mesoscala (MCS) ha attraversato la Sicilia a partire dal trapanese, dispensando piogge talvolta abbondanti, colpi di vento e frequente attività elettrica su gran parte dell’isola. Sulla fascia orientale la stazione meteorologica di Nicolosi (rete MeteoSicilia) ha registrato un accumulo di 36 mm di pioggia in circa 3 ore, mentre a Catania gli apporti pluviometrici sono oscillati tra 9 e 15 mm. Precipitazioni utili a smorzare, seppur solo parzialmente, le anomalie negative di piovosità mensile: l’attuale mese di ottobre sta mostrando un generale deficit pluviometrico in un contesto termico superiore alle medie climatiche trentennali.

Le condizioni meteorologiche da giorni sono improntate ad una spiccata variabilità. Sotto un flusso di correnti occidentali, il tempo si mostra mutevole tra un settore e l’altro della regione e procede a strappi, con alternanza tra annuvolamenti a tratti compatti e schiarite anche ampie in grado di regalare qualche ora piuttosto mite e soleggiata. La Sicilia, infatti, si trova in una fascia di transizione tra una vasta circolazione depressionaria con perno sulla Mittel Europa e le propaggini più settentrionali del promontorio anticiclonico nord-africano, attualmente relegato tra la Libia e l’entroterra algerino. Una situazione sinottica che tenderà a modificarsi tra la seconda parte di domenica e l’inizio della prossima settimana, quando sotto il promontorio subtropicale giungerà un flusso d’aria calda dal nord Africa.

La giornata di sabato 22 sarà in linea di massima la migliore del weekend. Poco da segnalare, con un preminente soleggiamento alternato al transito di modesta nuvolosità di tipo medio-alto; farà eccezione qualche disturbo lungo la fascia tirrenica, dove gli addensamenti potrebbero mostrarsi a tratti consistenti. Le temperature registreranno una leggera lieve flessione, ma si manterranno comunque piuttosto miti e superiori alle medie del periodo. Massime per lo più comprese tra i 21 e i 24°C, con picchi di 26/27°C tra la Piana di Catania e l’entroterra siracusano. Ventilazione debole o moderata a regime di brezza. Mari tutti poco mossi, ad eccezione di qualche rinforzo del moto ondoso sul Tirreno.

Domenica 24 ottobre all’insegna della variabilità. Annuvolamenti più frequenti e insistenti tra la notte e le ore mattutine, in particolar modo sulle province occidentali (AG, TP, PA) e lungo la fascia tirrenica, dove sarà possibile qualche breve precipitazione. Seconda parte della giornata nel complesso più stabile e soleggiata. Le temperature torneranno ad aumentare, specie sui settori occidentali e settentrionali dell’isola. Venti in rotazione e rinforzo dai quadranti sudorientali: raffiche fino ai 40-60 km/h potranno interessare i crinali dei Nebrodi, delle Madonie e il versante tirrenico, mentre la ventilazione si manterrà più contenuta sulle coste meridionali e lungo la fascia ionica. Moto ondoso dei mari in generale rinforzo: da mosso a molto mosso il Canale di Sicilia, mosso lo Ionio a largo, più riparate le coste che si affacciano sul Tirreno.

TENDENZA SUCCESSIVA

Come accennato, la nuova settimana si aprirà all’insegna di una sensibile variazione della circolazione atmosferica. Un sistema depressionario tenderà ad approfondirsi sul vicino Atlantico, poco a largo del Portogallo (vedi immagine di copertina), innescando in risposta l’avanzamento del promontorio subtropicale sulle regioni meridionali italiane.

Tra lunedì 24 e mercoledì 26 aria calda raggiungerà la Sicilia, apportando un deciso incremento termico a tutte le quote, più marcato sui rilievi, nell’entroterra e sulla fascia tirrenica, tra le province di Trapani, Palermo e Messina. Qui la colonnina di mercurio tornerà a lambire la soglia dei 28/30°C in presenza di un prevalente soleggiamento e di una ventilazione piuttosto sostenuta dai quadranti meridionali. Di contro, lunedì i venti di Levante e Scirocco giungeranno più umidi sulle coste ioniche, sul versante orientale dell’Etna e a ridosso dei Peloritani, con possibilità di annuvolamenti e di qualche lieve e isolata precipitazione sulle località pedemontane; tempo migliore nelle due giornate successive.

Situazione destinata a cambiare nuovamente a partire dal 27 ottobre per la possibile intrusione di una circolazione depressionaria dall’Europa nordorientale. Potrebbe aprirsi una fase improntata ad un nuovo peggioramento del tempo. Ne riparleremo.

Andrea Bonina

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto