Meteo

Sicilia, le previsioni meteo per le festività pasquali

Il transito di una modesta saccatura sul bacino centrale del Mediterraneo renderà dinamiche, variabili e altalenanti le condizioni atmosferiche durante le festività pasquali.

In Sicilia il Sabato Santo beneficerà ancora delle propaggini orientali dell’anticiclone, che presenta i massimi di pressione e geopotenziale sulla Penisola Iberica e sul nord Africa. Attese condizioni in prevalenza stabili, soleggiate e dal sapore tardo-primaverile, se si accettua qualche occasionale addensamento cumuliforme sui comprensori montuosi nelle ore pomeridiane; ai cieli diffusamente sereni o poco nuvolosi si assoceranno temperature particolarmente miti, generalmente comprese tra i 20 e i 24°C nei valori massimi e con punte fino ai 26°C nella Piana di Catania.

Lo stato del tempo tenderà a variare gradualmente nella notte di Pasqua per l’avvicinamento della blanda perturbazione nord-atlantica. Un sistema nuvoloso di tipo medio-alto, per lo più sottoforma di cirri e altostrati, attraverserà la regione a partire dalle province occidentali, ma con effetti marginali in termini di precipitazioni. Alle condizioni prevalentememte uggiose delle prime ore del mattino di domenica seguiranno momentanee schiarite dalla tarda mattinata. A metà giornata è atteso lo sviluppo di addensamenti nuvolosi sulle aree interne a ridosso dei principali comprensori montuosi centro-orientali (Erei, Etna, Iblei), con la possibilità di brevi acquazzoni sparsi modellati dall’orografia. L’ingresso dei venti di Maestrale, infine, darà la stura ad un nuovo peggioramento tra il tardo pomeriggio e le ore serali, con nuvolosità stavolta più compatta lungo il versante tirrenico e sulla dorsale dei Nebrodi, ivi con qualche breve pioggia. La rotazione delle correnti da N-NW, unita alle condizioni a tratti instabili, determinerà un sensibile calo termico.

L’instabilità, sempre più circoscritta, tenderà ad esaurirsi definitivamente entro le prime luci dell’alba di lunedì. Ci attende, dunque, una Pasquetta nel complesso stabile, ampiamente soleggiata e favorevole alle gite fuori porta; tra i pochi disturbi, da segnalare qualche residuo annuvolamento sul messinese al primo mattino e il possibile sviluppo di nuvolosità termoconvettiva a ridosso dei rilievi nelle ore centrali del dì. Dopo il temporaneo calo termico domenicale, le temperature ad aumentare. Massime comprese tra 19 e 23°C, venti in attenuazione.

Superate le feste, una nuova variazione della circolazione atmosferica a scala continentale potrebbe farsi strada tra il 19 e il 21 aprile: con l’anticiclone delle Azzorre disposto lungo il senso dei meridiani tra Marocco, Penisola Iberica e Isole Britanniche, infatti, una saccatura colma d’aria fredda dal Nord Europa potrebbe interesserare principalmente il versante adriatico e le regioni meridionali. Ne scaturirebbero nuove condizioni di instabilità sotto i venti di Maestrale e Tramontana e, soprattutto, un repentino abbassamento termico su valori decisamente inferiori alle medie del periodo. Ne riparleremo.

Andrea Bonina | www.meteoetna.com

In alto