Sport

SIGI completa l’iscrizione: il Catania giocherà in Serie C

Con un comunicato stampa emesso poco prima di mezzanotte, il Calcio Catania ha reso noto di aver depositato in Lega la documentazione necessaria per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C. Un passaggio importante che dà ancora vita ad una società che sino a poche settimane fa era sull’orlo del fallimento e della scomparsa del proprio titolo sportivo.

Il merito, enorme, di tutto questo va alla SIGI, società costituita solo tre mesi fa, capace di superare tante difficoltà e diversi ostacoli pur di centrare l’obiettivo dichiarato sin dall’inizio: salvare la matricola 11700. SIGI ha saputo organizzarsi, rafforzarsi, ripulirsi fino ad arrivare al punto di vincere il bando emesso dal Tribunale per acquisire le azioni di Finaria che le hanno consentito di essere il nuovo proprietario del Calcio Catania.

L’ingresso di nuovi soci, primo fra tutti l’imprenditore locale Gaetano Nicolosi, ha concesso a SIGI di disporre di quella liquidità economica che ha permesso, nella giornata di lunedì, di uscire dalla procedura di concordato preventivo nella quale stagnava il Calcio Catania e spingere la Procura a ritirare l’istanza di fallimento che la stessa Procura aveva richiesto in riferimento alla gestione della vecchia proprietà. Due eventi che hanno concesso una boccata d’ossigeno fondamentale alla nuova proprietà che nelle successive 48 ore ha lavorato ininterrottamente per poter produrre tutta la documentazione necessaria per l’iscrizione.

Un’operazione da applausi quella compiuta da SIGI che ha visto in prima linea Fabio Pagliara e Maurizio Pellegrino che da oltre 7 mesi hanno più volte illustrato un progetto che, a molti, sembrava irrealizzabile e che, invece, grazie anche all’ottimo lavoro dell’Avvocato Augello e del tifosissimo Avvocato Giovanni Ferraú, è stato concretizzato con pieno merito.

Adesso si potrà tornare a parlare solo di calcio giocato e, già nei prossimi giorni, potrà essere ufficializzato il nome del nuove allenatore rossazzurro: Giuseppe Raffaele, ex tecnico del Potenza.

In alto