Cronaca

Smaltimento illegale delle acque reflue, sequestrati due autolavaggi

autolavaggio_sequestro

Nella giornata di ieri ha visto impegnati i Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania, coadiuvati dai colleghi del N.O.E. di Catania, che nell’ambito di mirati servizi contro ogni forma di illecito ambientale hanno sottoposto a controllo numerosi autolavaggi, operanti nel comprensorio di pertinenza, riuscendo a scovarne due in totale assenza di atti autorizzativi. Il primo, ubicato in Via Dell’Autonomia  a Gravina di Catania, ed il secondo in Via Delle Sciare a San Giovanni La Punta (CT). Nel corso dei controlli i militari hanno accertato che in ambedue autolavaggi si smaltivano illegalmente le acque reflue industriali ed  i fanghi prodotti dalle lavorazioni direttamente nei terreni – prospicienti a delle civili abitazioni – con pericolo di inquinamento delle falde acquifere. Acclarate le gravi violazioni delle normative ambientali, concernenti sia la conduzione che lo smaltimento dei rifiuti speciali prodotti, i carabinieri hanno proceduto al sequestro degli impianti e alla denuncia dei due titolari, un 30enne di Gravina di Catania ed una 55enne di San Giovanni La Punta.

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto