Cronaca

Smaltimento illegale delle acque reflue, sequestrati due autolavaggi

Nella giornata di ieri ha visto impegnati i Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania, coadiuvati dai colleghi del N.O.E. di Catania, che nell’ambito di mirati servizi contro ogni forma di illecito ambientale hanno sottoposto a controllo numerosi autolavaggi, operanti nel comprensorio di pertinenza, riuscendo a scovarne due in totale assenza di atti autorizzativi. Il primo, ubicato in Via Dell’Autonomia  a Gravina di Catania, ed il secondo in Via Delle Sciare a San Giovanni La Punta (CT). Nel corso dei controlli i militari hanno accertato che in ambedue autolavaggi si smaltivano illegalmente le acque reflue industriali ed  i fanghi prodotti dalle lavorazioni direttamente nei terreni – prospicienti a delle civili abitazioni – con pericolo di inquinamento delle falde acquifere. Acclarate le gravi violazioni delle normative ambientali, concernenti sia la conduzione che lo smaltimento dei rifiuti speciali prodotti, i carabinieri hanno proceduto al sequestro degli impianti e alla denuncia dei due titolari, un 30enne di Gravina di Catania ed una 55enne di San Giovanni La Punta.

In alto