Cronaca

SP 156, c’è l’intesa tra comune di Biancavilla e Area Metropolitana di Catania

Biancavilla. Dopo anni di imbarazzante immobilismo sembra arrivare una soluzione nella gestione della SP 156 che collega i territori di Adrano e Biancavilla nella parte meridionale dei due comuni, in piena Valle del Simeto. Da molti anni la strada è invasa da rifiuti, diverse centinaia di metri di discarica abusiva che, periodicamente, venivano dati alle fiamme senza che nessuno sia mai intervenuto.

La questione è divenuta ancor più complessa con l’abolizione delle province, cosa che ha fatto perdere un interlocutore all’amministrazione comunale di Biancavilla. È notizia di oggi il raggiungimento di un accordo tra comune di Biancavilla e Area Metropolitana che dovrebbe sbloccare la situazione: l’area sarà ripulita, saranno avviati i controlli da parte della Polizia Provinciale (con multe di 600 euro per chi abbandona i rifiuti, oltre a denunciare gli incivili che potranno essere penalmente perseguibili, come previsto dalla legge) e sarà installato un impianto di videosorveglianza. I costi saranno divisi al 50% tra i due enti.

Di questa strada, alcuni mesi fa, si era occupato anche il TG2 Dossier nella puntata denominata L’oro sporco.

“Oggi è stato messo un importante tassello per mettere fine alle criticità della provinciale 156 – dichiarano il sindaco Pippo Glorioso e l’esperto del sindaco in materia di rifiuti Pasquale Lavenia – siamo convinti che la collaborazione tra i due Enti sarà proficua. Noi abbiamo fatto la nostra parte, adesso l’impegno deve essere di tutti i cittadini che devono collaborare per mantenere pulita la strada, denunciando coloro che sporcano e che creano un danno all’ambiente, all’immagine del territorio e anche di natura economica perché per ripulire una strada da cumuli di spazzatura vengono utilizzati i soldi della comunità che potrebbero essere spesi per garantire altri servizi ai cittadini”.

In alto