Cronaca

Stasera Monopoli-Catania? No, la partita importante si giocherà venerdì al CONI

Sarebbe stata la giornata del debutto in campionato, oggi, con il Catania impegnato sul campo del Monopoli per la prima giornata del campionato di Serie C ma lo scorso sabato l’ennesimo colpo di scena in questa estate calcistica infinita ha allungato ancora i tempi.

La sentenza del TAR del Lazio del 15 settembre, infatti, ha accolto il ricorso di Ternana e Pro Vercelli contro la decisione del Collegio di Garanzia del CONI di dichiararsi incompetente sulla validità del nuovo format della Serie B e ha costretto la Lega di Serie C a rinviare ancora una volta l’inizio del campionato per le 5 formazioni ripescabili.

Per un attimo si è temuto che questa situazione di stallo durasse fino a metà ottobre, ovvero almeno fino alla sentenza del TFN del 9 ottobre ma il CONI ha emesso nella giornata di ieri un comunicato in cui fissava per venerdì 21 settembre l’udienza per discutere nuovamente sulla decisione della FIGC di modificare le norme federali che hanno consentito alla Lega di Serie B di portare a 19 il numero di partecipanti al torneo cadetto.

Successivamente, qualora la decisione del Collegio sarà quella di riportare la Serie B a 22 squadre, lunedì 24 lo stesso Collegio del CONI discuterà il ricorso di Ternana e Pro Vercelli contro la ripescabilità di Novara e Catania.

Attenzione, però, l’udienza del 24 potrebbe risultare inutile qualora nella giornata di oggi il TAR del Lazio si esprima con parere contrario in merito allo stesso ricorso presentato sempre da Ternana e Pro Vercelli contro la cancellazione del commercio D4 delle regole di ripescaggio che, di fatto, hanno consentito a Novara e Catania di essere in testa alla graduatoria di ripescaggio.

Insomma, quando tutto sembrava finito e si pensava, finalmente, ad avversari e schemi da preparare ecco che la partita si torna a disputare nelle aule di Tribunale sperando che al più presto arrivi il fischio finale e si metta la parola fine a questa lunga ed infinita estate.

In alto