Cronaca

Tangenziale, vita dura per i furbetti: fioccano le multe

CATANIA – In concomitanza con i giorni di massima affluenza nelle principali arterie del territorio, gli agenti della Polizia Stradale già da alcune settimane hanno intensificato i controlli presso il casello di San Gregorio e lungo la tangenziale di Catania. 

A tal proposito, la scorsa domenica sono stati multati 12 automobilisti che, nei pressi del casello di San Gregorio, transitavano nella corsia riservata ai clienti TELEPASS, pur essendo sprovvisti di abbonamento, al fine di eludere la lunga coda che li separava dalla sbarra. Giunti poi nei pressi dei caselli, transitavano con scaltrezza lungo la corsia riservata al TELEPASS, poi tagliare trasversalmente l’asse stradale, procurando intralcio e pericolo alla circolazione, al fine di impegnare le porte per il pagamento del pedaggio in contanti. 

Nella giornata di ieri, inoltre, le sanzioni sono toccate ai “furbetti della corsia d’emergenza”. A questi “insofferenti delle file”, irrispettosi di quanti attendono pazientemente incolonnati, è stata dedicata l’attenzione dei poliziotti.

Ben 23 sono state, in totale, le violazioni al codice della strada contestate e, tra esse, otto hanno riguardato gli automobilisti “beccati” sulla corsia d’emergenza.

I controlli saranno ulteriormente intensificati già dalla giornata di oggi, cosi come disposto dal prefetto di Catania, Claudio Sammartino, non solo nelle arterie autostradali, ma anche presso le strade urbane ed extraurbane che collegano le zone balneari e in prossimità di lidi ed esercizi pubblici affollati. 

Sotto il mirino delle forze dell’ordine le principali violazioni al codice della strada: superamento dei limiti di velocità, guida sotto l’effetto di alcool e/o droghe e utilizzo del cellulare durante la marcia.

In alto