Archivio

Tentarono di rapinare un anziano gestore di un distributore di carburante, aggredendolo fisicamente. Individuati gli autori

Randazzo. I fatti risalgono a giugno 2014, quando un anziano gestore di un rifornimento venne aggredito sotto casa, alla fine della giornata lavorativa, da tre uomini che lo hanno fatto uscire a forza dalla sua auto iniziando a picchiarlo senza pietà, con lo scopo di sfilargli dai pantaloni l’incasso. Provvidenziale, per l’anziano, fu l’intervento dei vicini di casa che iniziarono a gridare e lanciare dai loro balconi vasi di terracotta con piante, riuscendo a mettere alla fuga i tre.

Gli investigatori dell’Arma visionando le immagini registrate da alcune telecamere presenti in zona, confrontate con le testimonianze acquisite dalla vittima e dai vicini di casa, riuscirono ad estrarre un numero di targa e il tipo d’auto utilizzata dai rapinatori. Dalla targa dell’auto, una Fiat Panda,  si risalì ad un autonoleggio di Catania  dove i militari diedero un volto alla persona che affittò la vettura adoperata per il raid. Una lunga serie di pedinamenti, svolti sul soggetto identificato, già gravato da precedenti di polizia,  hanno fatto emergere le sue frequentazioni. Essendo queste persone in gran parte già note ai Carabinieri si è provveduto a formare un album fotografico dove i numerosi testimoni li hanno potuti riconoscere quali  autori materiali della tentata rapina. Sono cosi stati denunciati tre catanesi di , 24 e 36 anni, per tentata rapina in concorso e lesioni personali aggravate.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto