Cronaca

Tentato omicidio a Librino, anziano accoltella un giovane per futili motivi

Gagliano EnricoCatania. Si è presentato alle 13:50 di ieri presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Catania con una evidente ferita di arma da taglio all’addome. Ad accompagnare il giovane, un 24enne noto alle forze dell’ordine, vi era un familiare. I sanitari hanno allertato il 113 e durante l’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto (attualmente si trova in prognosi riservata) gli agenti hanno avviato le indagini risalendo al luogo in cui è stato accoltellato il ragazzo, uno spiazzo di pertinenza ad uno stabile di Viale Librino. Non essendoci testimoni i poliziotti hanno esaminato le riprese delle telecamere di un esercizio commerciale della zona, da cui si notava il passaggio di un uomo anziano con un coltello a serramanico in mano in un orario compatibile con quello dell’evento delittuoso. coltello_serramanico_GaglianoL’uomo è stato riconosciuto dagli agenti quale Gagliano Enrico (classe ’63), anch’egli noto alle forze dell’ordine, rintracciato e accompagnato presso gli uffici della Squadra Mobile. Intanto in un cassonetto della zona gli agenti hanno rinvenuto un coltello a serramanico con macchie di probabile provenienza ematica. Nella tarda serata di ieri, in presenza del suo avvocato, Gagliano ha confessato spontaneamente di aver colpito il giovane con un coltello al culmine di una discussione per futili motivi. L’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per i reati di tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio ed associato presso la locale casa circondariale di piazza Lanza a disposizione dell’A.G.

In alto