Cronaca

Terremoto, a Biancavilla tre scuole resteranno chiuse. Si faranno doppi turni

BIANCAVILLA – In attesa di una ricognizione definitiva saranno tre le scuole che resteranno chiuse a causa del terremoto di Magnitudo 4.6 del 6 ottobre. 

Si tratta della Luigi Sturzo, della Guglielmo Marconi (in foto) e della Giovanni Verga. Esclusivamente per la giornata di lunedi 8 ottobre resterà chiuso anche il plesso San Giovanni Bosco del Primo Circolo didattico. 

Saranno regolarmente aperte l’Istituto Comprensivo Antonio Bruno ed il Secondo Circolo Didattico di via dei Mandorli, cosi come il plesso della scuola per l’infanzia “Cielo Stellato”.

A renderlo noto è stato il sindaco Antonio Bonanno, che oggi ha disposto le misure con un’ordinanza. 

Nella nota del sindaco si legge che l’amministrazione comunale è in continuo contatto con il Presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore alla pubblica istruzione Roberto Lagalla.  Quest’ultimo ha annunciato un’imminente visita a Biancavilla. 

Il governo regionale ha garantito che al più presto ci sarà un intervento sui danni. 

“I doppi turni saranno inevitabili – scrive Bonanno -. Questa mattina, proprio al Com, si è tenuta una riunione operativa con, al tavolo, l’amministrazione comunale, i dirigenti scolastici ed i tecnici.”

In alto