Archivio

Torna l’Opera a Catania: presentata la Stagione 2015-2016 del Teatro Massimo Bellini – di Ornella Fichera

Al via la nuova Stagione del Teatro Massimo Bellini. Il sindaco di Catania e presidente del Teatro Enzo Bianco ha presentato il cartellone della Stagione 2015/2016, insieme al sovrintendente Roberto Grossi ed il direttore artistico Francesco Nicolosi.
Bianco ha sottolineato come la politica del Bellini sarà quella di “aprirsi al territorio non solo di Catania ma del Distretto del Sud est e dell’intera Sicilia: per questo abbiamo chiesto alla Regione di poter utilizzare, con il Massimo di Palermo, i grandi teatri di pietra, da Catania a Siracusa a Taormina, per eventi di spettacolo che muovano anche il turismo”.
Sono state illustrate la stagione lirica, che comprende 6 opere e 2 balletti (con sette recite per ogni spettacolo) e quella sinfonica, con 16 concerti sinfonici, 9 sinfonico-corali, 5 cameristici oltre ai 12 concerti fuori abbonamento.
Un cartellone che prevede un incremento straordinario della produzione, del 30% in più rispetto a quella passata.
Tra le opere liriche ad aprire in gennaio la Stagione sarà la prima messa in scena mondiale nei tempi moderni della “Fedra” di Giovanni Paisiello, che celebra il bicentenario della morte del musicista. Ci saranno poi “Il Trovatore” di Verdi, “Sonnambula” di Bellini, “Turandot” di Puccini, “La leggenda di Sakuntala” di Franco Alfano e “Orfeo agli inferi” di Jacques Offenbach.
Tra i concerti fuori abbonamento quelli di Noa che canterà con l’orchestra del Bellini, di Vinicio Capossela, due appuntamenti con il Gospel e un concerto di Capodanno.
La stagione del Sangiorgi, poi, prevede 5 concerti jazz, 9 cameristici e 2 spettacoli di Teatro musica.
«Un cartellone ambizioso – ha affermato Bianco – di straordinaria qualità e freschezza, con proposte che ricalcano la grande tradizione del Bellini ma al tempo stesso innovano per catturare  l’interesse dei giovani e delle famiglie».
In questo senso va proprio il Progetto famiglie e giovani che prevede, per esempio, l’apertura al pubblico delle prove generali della stagione lirica, una serie di incontri per conoscere il melodramma dal titolo “Aspettando l’Opera” e “Preludi all’Opera”, ma anche cinquanta spettacoli di danza per i più piccoli e Teatro danza per i ragazzi.

«I giovani – ha sottolineato Grossi – sono il nostro obiettivo. Per questo abbiamo studiato, pensando agli under 25, al biglietto last minute a prezzi agevolati e che si può acquistare trenta minuti prima dello spettacolo. Per i ragazzi sono previsti inoltre sconti del 20% sugli spettacoli lirici e del 30% sui concerti sinfonici, mentre per gli under 30 ci saranno biglietti a sette euro in due turni di lirica e abbonamenti speciali per le famiglie su cui puntiamo molto insieme ai programmi d’informazione ed educazione alla musica».

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto