Cronaca

Truffa dello specchietto in via Etnea, due denunce a Catania

Catania. Nelle prime ore del pomeriggio di ieri personale della Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà i fratelli D. M. (classe 1987) e D. L. (classe 1961) per il reato di tentata truffa. È successo nella centralissima via Etnea dove i due tentavano di attuare la nota truffa dello specchietto ai danni di un automobilitsta.

All’interno del cruscotto dell’auto in uso ai due truffatori, entrambi con precedenti specifici, gli agenti rinvenivano, occultati in un pezzo di stoffa, diversi sassi di pietra lavica utilizzati per realizzare la truffa.

Sui due pendono numerosi divieti far ritorno nel territorio di molti comuni, emessi da diverse Questure da Nord a Sud proprio per lo stesso reato; venivano pertanto indagati in stato di libertà per il reato di tentata truffa e gli veniva notificato il divieto di ritorno nel comune di Catania per la durata di tre anni, nonché il D.L. veniva sottoposto anche alla misura di prevenzione dell’Avviso Orale.

 

In alto