Cronaca

Turismo sostenibile in Sicilia, la ricetta dell’IRSSAT

BIANCAVILLA – Una pubblicazione dedicata al turismo sostenibile in Sicilia, con l’analisi dei dati e le comparazioni con le buone pratiche europee e italiane e con 7 proposte per applicare la sostenibilità al settore turistico. 

Questo il tema portante della conferenza, tenutasi sabato 15 luglio alla Villa delle Favare di Biancavilla, a cura dell’IRSSAT (Istituto di Ricerca, Sviluppo e Sperimentazione su Ambiente e Territorio), in cui sono intervenuti numerosi relatori di alto livello e aziende che operano nel settore. 

L’incontro, moderato dal presidente dell’IRSSAT Giuseppe Lo Bianco, è iniziato con le presentazioni di Manuela Cannistraci, Pietro Benina e Dario Lazzaro che hanno illustrato gli scopi e i contenuti della pubblicazione intitolata “Turismo sostenibile in Sicilia – Le 7 proposte di IRSSAT”

A seguire gli interventi del prof. Maurizio Caserta, docente di Economia Politica presso l’Università di Catania, della presidente del Parco dell’Etna, Marisa Mazzaglia, di operatori e associazioni del settore e, a conclusione, di Adele Trovato e Filippo Grasso, consulenti dell’Assessorato Regionale Turismo Sport e Spettacolo. A fare gli onori di casa il sindaco di Biancavilla, Giuseppe Glorioso.

Nell’occasione IRSSAT si è fatto promotore per la creazione di una rete che possa contribuire allo sviluppo della sostenibilità in campo turistico, in collaborazione con tutti gli intervenuti all’incontro e con la massima apertura verso l’assessorato regionale. 

 

In alto