Politica

Uffici giudiziari: Bianco, “Scelta definitiva, nuovo Palazzo Giustizia in viale Africa”

tribunale

Il sindaco Bianco, che aveva parlato della missione a Roma nei giorni scorsi con il nuovo presidente Meliadò “Abbiamo finalmente trovato la soluzione in una giornata importante per l’intero Distretto della Corte di Appello di Catania”. La Regione ha recuperato quaranta milioni utilizzabili per la ristrutturazione di un Palazzo non di sua proprietà

“La scelta è definitiva, il nuovo Palazzo Giustizia sarà in viale Africa, abbiamo finalmente trovato la soluzione in una giornata importante per l’intero Distretto della Corte di Appello di Catania”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco al termine della riunione per affrontare il problema la questione dell’edilizia giudiziaria nel distretto di Catania annunciata nei giorni scorsi dopo l’incontro a Palazzo degli elefanti del sindaco con il nuovo presidente della Corte d’Appello Giuseppe Meliadò e svoltasi a Roma nella sede del Ministero della Giustizia.
La delegazione siciliana era appunto composta, oltre che dal sindaco Bianco e dall’assessore Giuseppe Girlando, dall’assessore regionale agli Enti Locali Giovanni Pistorio, dal presidente Meliadò, dal procuratore generale Salvatore Scalia, dal presidente del Tribunale Bruno Di Marco e dal procuratore aggiunto Carmelo Zuccaro. La delegazione si è confrontata con quella guidata da Giovanni Melillo, capo di Gabinetto del Ministro Orlando.
La svolta nella vicenda della ristrutturazione dell’ex Palazzo delle Poste si è avuta grazie al fatto che la Regione ha recuperato quaranta milioni utilizzabili per la sistemazione di un immobile non di sua proprietà. Precedentemente, nel marzo del 2014, era stato ipotizzato di realizzare una “Cittadella della Giustizia” nell’ex ospedale Ascoli-Tomaselli.
Adesso, con l’assenso ufficiale da parte della Regione al finanziamento – recuperato da fondi comunitari per sicurezza e legalità –  per la ristrutturazione in un immobile non di sua proprietà, nella struttura di viale Africa potrà essere allocato il nuovo Palazzo di Giustizia. Proprio con questo fine l’edificio era stato acquisito dal Comune di Catania, che adesso lo cederà al Ministero.
Il progetto per recuperare e trasformare l’immobile, parecchio degradato, sarà redatto dal Genio Civile e dal Provveditorato alle Opere Pubbliche. In tempi rapidi sarà sottoscritto un apposito protocollo di intesa tra Ministero, Regione e Comune di Catania.
“Ringrazio – ha concluso Bianco al termine della riunione – la Regione per l’impegno, il Ministero per la disponibilità e i vertici della Magistratura catanese per aver fatto questo lavoro di squadra che ha consentito questa soluzione, capace tra l’altro di riqualificare la zona di viale Africa. Adesso, in attesa che il percorso venga completato, ci impegneremo tutti per trovare una soluzione transitoria per la carenza e la dispersione degli uffici giudiziari”.

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto