Cronaca

Una nuova Casa Santella aperta oggi al Policlinico di Catania alla presenza del sindaco Enzo Bianco e dell’Arcivescovo Metropolita Salvatore Gristina

Dall’iniziativa della signora Massimino la terza casa d’ospitalità per i parenti degli ammalati di lunga degenza.

Da un grande dolore  una storia di impegno sociale e di solidarietà. E’  stata inaugurata oggi dal Sindaco di Catania Enzo Bianco la nuova Casa Santella all’interno del presidio Policlinico. Darà ospitalità ai parenti dei pazienti lungodegenti in modo da garantire non solo un comfort logistico ai familiari (spesso costretti a lunghi e faticosi spostamenti che aggiungono pena a pena)   ma anche un sostegno affettivo ai pazienti.

Casa Santella è una iniziativa della Foncanesa, di cui è presidentessa  Rosalba Zappalà Massimino. E’ una fondazione che vuole fare ricordare Santella, la figlia della presidentessa, attraverso il sostegno alla ricerca scientifica sulle leucemie e anche con l’attività socio assistenziale proprio attraverso le due case d’accoglienza  sinora ospitate in un palazzo di fronte all’ospedale Ferrarotto.

Nelle due Casa Santella sono state offerte 37 mila ospitalità a malati e parenti provenienti da tutte le province della Sicilia ma anche dall’estero.

Adesso,  in vista del trasferimento dell’unità di ematologia dal Ferrarotto al Policlinico la Fondazione  ha ristrutturato in  pochi mesi una nuova casa di accoglienza proprio all’interno del presidio Policlinico.

A tagliare il nastro di questa nuova Casa Santella è  stato il sindaco Enzo Bianco. La Foncanesa in questi 30 anni di attività, è diventata un patrimonio non solo della nostra città. Noi tutti dobbiamo un ringraziamento alla signora  Zappalà Massimino per l’ impegno che porta avanti nell’assistenza ai malati e ai loro parenti e nel supporto alla ricerca scientifica. La Foncanesa troverà sempre accanto a sé l’Amministrazione Comunale di Catania.

Alla cerimonia  hanno preso parte , tra gli altri il   Rettore dell’Università di Catania Giacomo Pignataro, il direttore generale del Policlinico Paolo Cantaro, i professori Francesco Basile ordinario di Chirurgia Generale,  Francesco Di Raimondo Direttore UOC Ematologia AOU Policlinico  Vittorio Emanuele di Catania, l’eurodeputato Salvo Pogliese gli assessori comunali Luigi Bosco, Valentina Scialfa e Salvo Di Salvo. Dopo Il taglio del nastro, i locali sono stati benedetti dall’arcivescovo Gristina.

In alto