Eventi

Un’energia che fa la differenza, nasce l’Associazione delta U

Quante volte, noi giovani (ed ormai non più soltanto noi), ci siamo trovati a pensare che questa terra non faccia per noi, non ci fornisca opportunità, addirittura non ci voglia? Quante volte ci siamo trovati a pensare che ci fosse un grande bisogno di cambiamento, anche radicale? Ogni siciliano che non si sia rassegnato, immagino pensi queste cose quotidianamente, vivendo, talvolta scontrandosi, con la realtà di ogni giorno.
Ogni volta che incontro qualcuno che voglia provare a dare una risposta positiva e costruttiva a queste domande la mia anima si arricchisce di un po’ di speranza. Quella speranza che ci da l’energia e la carica per affrontare le difficoltà del nostro tempo, della nostra generazione e dell’area geografica in cui viviamo. La speranza del cambiamento, che non dovrebbe mai abbandonare la nostra voglia di realizzarlo.

In questo caso specifico la gioia che provo è doppia perché si tratta di persone che conosco, di ragazzi con cui ho condiviso mille avventure e un grosso e significativo pezzo del mio percorso di crescita e formazione, e con cui continuo e continuerò a camminare lungo la strada. Giovani professionisti di cui ho avuto modo di conoscere il valore e l’impegno per raggiungere i risultati desiderati.

Questo articolo vi racconta della nascita di un’idea, un progetto, una visione migliore del futuro, a partire dall’oggi, cominciando a fare ognuno qualcosa per riaccendere il nostro futuro.

E lo fa con le parole degli ideatori Angela, Giovanni, Marco, Ludovico e Sebastiano:

 

“L’associazione deltaU nasce da una “condivisione”, ovvero dalla visione condivisa che questo paese e questa terra, possano e debbano trasformarsi profondamente, esprimendo al massimo tutte le proprie immense, irripetibili potenzialità.

Cinque giovani professionisti, provenienti dal mondo della progettazione, dell’insegnamento e della ricerca, hanno deciso di fare la loro parte e diventare un piccolo, almeno al suo inizio, ma efficiente motore per poter concretizzare tale visione che per definizione si apre a chiunque ne abbracci i tratti, e voglia mettersi in gioco per partecipare alla sua realizzazione.

Il nome deltaU è tratto dal mondo della fisica, dove delta indica una variazione, una differenza, mentre U rappresenta l’energia potenziale di un sistema. DeltaU è dunque la differenza di energia potenziale del sistema, o per dirla più semplicemente è l’energia sopita che attende di essere attivata e diventare kìnesis (cinetica): movimento, dinamica, vita.

DeltaU è la trasformazione da potenziale a potenza, è una generazione che si riscatta, una terra ed un paese che si rimettono in moto, è il respiro prima del tuffo, il borbottio del vulcano, è volare su un deltaplano a mille metri d’altezza.

DeltaU siamo noi, e puoi essere anche tu. 

deltaU intende operare nel contesto urbanizzato,

per trasformare in valore l’immane potenzialità esistente 

Questa trasformazione e questo potenziale, pur abbracciando gli ambiti più svariati, non può che partire dalla matrice territoriale in cui siamo immersi. Ed è quindi dal territorio che inizia la nostra riflessione: dagli oltre 14 milioni di edifici costruiti in Italia, e dalla qualità della nuova generazione di progettisti che, pur potendosi avvantaggiare della conoscenza di strumenti di analisi e progettazione sempre più avanzati, in possesso di competenze trasversali legate alla crescita in contesti altamente competitivi e abituati al lavoro di gruppo, sono ancora troppo spesso lasciati in secondo piano. 

Il nostro obiettivo è la sensibilizzazione, l’informazione e formazione rispetto ai temi dell’efficientamento energetico e dell’edilizia ecosostenibile. Questo proposito lo perseguiamo tramite attività formative, laboratori, ricerca e progettazioni sperimentali. Di seguito troverete i prossimi eventi in programma.”

Più in dettaglio, l’associazione no-profit mette al centro della sua attività lo studio e l’analisi dell’ambiente urbanizzato in quanto risultato dell’intervento antropico, con l’intento di mettere in luce gli elementi di rischio esistenti e le potenzialità offerte dalle moderne tecniche di valutazione e progettazione di interventi ex novo e/o di recupero.

Per saperne di più..

Sito: https://www.deltau.it/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/associazionedeltaU/

Carmelo Caruso 

In alto