Politica

Via Sgroppillo: D’Agata, “Stupore e sconcerto per dichiarazioni Albo”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“Stupore e sconcerto” ha espresso l’assessore alla Mobilità Rosario D’Agata nell’apprendere le dichiarazioni del vicesindaco di San Gregorio Ivan Albo, che, in un comunicato ufficiale ha asserito di chiedere da mesi di “avere la Polizia municipale di Catania che controlli il traffico veicolare e ci aiuti a garantire e tutelare i pedoni” nella zona del cantiere di via Sgroppillo.
“Nelle riunioni – ha detto D’Agata – alle quali ho preso parte con l’assessore Luigi Bosco, l’ing. Spampinato della Protezione civile regionale che è il direttore dei Lavori, il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, con il quale c’è da sempre sintonia, e a volte il suo vice, non ho mai registrato alcuna lamentela. Peraltro ho sempre parlato con il vicesindaco Albo che solo pochi giorni fa mi ha accennato ad alcuni problemi, ai quali abbiamo già cominciato a dare risposta con la nostra Polizia municipale”.
“Il comandante Pietro Belfiore – ha aggiunto D’Agata – mi ha confermato inoltre che, su richiesta del Direttore dei Lavori, lo scorso anno per cinque mesi sono stati disposti dalla Polizia municipale di Catania servizi continui ogni giorno dalle 8 alle 19 in via Sgroppillo e viale delle Olimpiadi. Sempre su richiesta del Direttore dei lavori, inoltre, i nostri Vigili hanno svolto nuovi pattugliamenti saltuari nei mesi di marzo e aprile e, dall’inizio della settimana, il Comandante ha predisposto i richiesti servizi di viabilità lungo la Rotatoria Nizzeti, principalmente nelle ore di punta, per garantire la risoluzione delle criticità segnalate. Come si intuisce facilmente, dunque, l’attenzione del Comune è stato massimo. Altro che disinteresse”.
“Restiamo dunque come sempre – ha concluso D’Agata – a disposizione di tutte le istituzioni che chiedono collaborazione, nello spirito della Giunta Bianco che crede molto nella filosofia del fare squadra. Certo, il fatto che il vicesindaco Albo abbia preferito diffondere un comunicato alla stampa piuttosto che cercare un contatto istituzionale, farebbe pensare alla volontà di far polemica piuttosto che di risolvere i problemi. Ma poiché giocare a scaricabarile non è utile ai cittadini, confermiamo la nostra massima disponibilità”.

In alto