Sport

Vibonese-Catania 0-0: rossazzurri troppo brutti per poter esser vincenti

Nella quarta giornata di ritorno del campionato di Serie C il Catania impatta per 0-0, contro la Vibonese, allo stadio Luigi Rizza di Vibo Valentia.

Una prestazione opaca, brutta sotto il punto del vista del gioco e pessima dal punto di vista delle conclusioni nella quale Sottil ha già sorpreso tutti sin dall’inizio, schierando una formazione inattesa, lasciando in panchina Lodi ed i nuovi acquisti Carriero e Sarno e mettendo a centrocampo Angiulli e Bucolo a formare la mediana con Biagianti e Di Piazza in avanti con Curiale e Manneh.

Lo zero nella casella delle conclusioni a rete nella prima frazione di gioco è lo specchio della noia che la partita è riuscita ad esprimere per i primi 45 minuti di gioco, con un Catania incapace di dettare gioco e approssimativo nella fase di palleggio.

Nella ripresa la Vibonese di Orlandi (ex allenatore della Reggina negli anni della A) si rende pericolosa con Pisseri che deve superarsi prima di un diagonale di Allegretti e poi su un colpo di testa di Bubas.

Il Catania non reagisce ed anche gli ingressi di Lodi, Carriero e Brodic non cambiano l’atteggiamento di una squadra che non riesce a rendersi mai pericolosa in avanti.

A fine partita il pareggio non accontenta nessuno, soprattutto i rossazzurri che perdono punti importanti per la classifica (Trapani e Catanzaro hanno vinto le loro sfide). 

Questo risultato conferma che in questo momento la condizione mentale e, forse, ambientale non fa altro che peggiorare: pensare al primo posto è ormai utopistico e adesso inizia a farsi forza l’idea che bisogna ricompattarsi per puntare decisi ad un proseguo del campionato dignitoso che porti ad un playoff da vincere!

In alto