Archivio

Videopoker non collegati ai monopoli di stato. Chiusa sala giochi, 200mila euro di sanzioni

Calatabiano. I Carabinieri della Stazione di Calatabiano (CT), coadiuvati dal personale dell’ Agenzia e delle Dogane e Monopoli di Catania, hanno denunciato un 75enne del luogo, per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità,  violazione di sigilli e mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti.

L’ispezione nel “Club Juventus” di quella Via Artale Alagona ha permesso di appurare come il titolare, oltre a non ottemperare all’ordine di cessazione dell’attività impostogli dal Questore di Catania  nel novembre del 2013, deteneva illegalmente 8 apparecchi elettronici (tipo video poker)  non collegati alla rete dei monopoli di stato. Le 8  macchine sono state sequestrate, oltre a circa 800 euro in contanti derivanti dalle scommesse illegali, mentre sono state elevate sanzioni amministrative per circa 200.000 euro.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto