Politica

Vigili del Fuoco, personale insufficiente e mezzi in tilt. Il grido d’allarme dell’Unione Sindacale di Base

CATANIA – Un vero e proprio grido d’allarme quello lanciato da Carmelo Barbagallo, esponente del coordinamento catanese dell’Unione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco. 

La grande mole di lavoro dei giorni scorsi, causata dai numerosi incendi divampati in tutta la provincia, ha creato non poche difficoltà al comando etneo a causa della carenza di personale e dei guasti ai mezzi, specie gli A.P.S. (Auto Pompa Serbatoio). 

“Nelle settimane passate – scrive Carmelo Barbagallo -, anche il capo della Protezione Civile “Curcio” ha lanciato un grido di  allarme e proprio la Sicilia è una di quelle regioni a rischio “Portogallo” proprio così, senza uomini, mezzi e con in più i compiti ed il lavoro della dismessa forestale! Il grido d’allarme è stato lanciato da anni ma, a quanto pare,  le banche, per lo stato e i firmaioli per i poveri fessi ,  pensano a far lievitare altro, invece di pensare ad un futuro piu’ roseo, per i soccorritori, per la popolazione!”

Il sindacato chiede un rilancio del soccorso, mettendo fine ai tagli e ai riordini, con contratti veri, assunzioni, mezzi, sedi efficienti, formazione e rispetto per i lavoratori. 

In alto