Sport

Volley serie B2 femminile, la Planet Pedara si rafforza con gli ingaggi di Giallongo e Chiavaro

giallongo a sinistra, chiavaro a destra

Gennaio, tempo di mercato per la Pallavolo siciliana. All’appuntamento la Planet Strano Pedara non si è fatta trovare impreparata, piazzando due colpi di rilievo, due ingaggi degni di una terza in classifica che sino alla vigilia dell’ultima giornata d’andata occupava il ruolo di capolista indiscussa di Serie B2 girone I. La Planet è in piena preparazione per affrontare la trasferta di Reggio Calabria dopo il turno di pausa di metà campionato: Daniela Giallongo e Margherita Chiavaro, queste le atlete in entrata grazie al lavoro del Diesse Luigi Allegra. Due operazioni di qualità e di particolare esperienza per il sestetto di Coach Francesco Andaloro, resesi necessarie anche per il grave infortunio che ha fermato Marcela Nielsen.

Giallongo, schiacciatrice classe ’80, una carriera tra B2 e B1 con le maglie di Castelvetrano (la più recente), Kamarina, Meic Gela, Antares Ragusa (squadra della sua città natale), Costanzo Siracusa, Massafra, Tortolì, Pvt Modica (l’esperienza più lunga, cinque anni) dopo un percorso di crescita nell’Atletico Chiaramonte. A R.Calabria pare certo l’esordio nella sfida in programma sabato (arbitreranno Gasparrini e Pescatore).

Chiavaro, che sarà disponibile nelle prossime settimane,  arcinota atleta non solo per l’attività “indoor” ma anche per quella sulla sabbia. Classe ’79, ha militato con oltre dieci club sempre in campionati nazionali. Lo scorso anno ha contribuito alla conquista dei playoff da parte della Pallavolo Sicilia.

B2, le altre gare della prima giornata di ritorno. Castelvetrano-Termini, Lamezia-Triggiano, Messina-Grotte (domenica), il big match Modica-Brindisi, Giavì-Pall.Sicilia, Taranto-Gallico.

Classifica dopo il girone d’andata: Brindisi 31, Modica e Planet 30, Castelvetrano 29, Taranto 24, Triggiano 21, P.Sicilia e R.Calabria 20, Grotte 19, Giavì 14, Gallico 13, Messina e Termini 10, Lamezia 2.

Le altre squadre Planet.

Copertina dedicata al team di Seconda divisione che domenica scorsa ha messo la freccia in classifica grazie al 3-1 sul Caltagirone nello scontro diretto della nona giornata (ultima d’andata). Sorpasso non solo in vetta ma anche sul campo, con le etnee capaci di riprendere in mano una partita in salita (22-25) ed esultare nei successivi tre set (25-15, 25-20, 25-18). “Un successo di fondamentale importanza per il primo posto, che adesso occupiamo con venticinque punti (uno in più dell’avversario diretto), ma anche per quanto dimostrato dalle nostre ragazze, in particolare capitan Rita Presti e Margherita Cardella che hanno messo a segno insieme una cinquantina di punti”, ha commentato Coach Andaloro. Sabato alle 16.30 appuntamento a Tremestieri per affrontare l’Haka Volley al giro di boa del torneo.

Esordio Under 13 con sconfitta: 0-2 di fronte al Clan & Giavì nel match di venerdì a Pedara. Martedì trasferta a Zafferana (ore 17.45). Ko anche per l’Under 14 a Catania contro Roomy Rossa (3-1) per la decima giornata, venerdì derby a S.G.la Punta col Clan (ore 17.30).

Prosegue indisturbato il cammino in vetta dell’Under 18 (dieci su dieci): 3-0 al Giavì & Clan in quel di S.G.la Punta e domani derby e scontro diretto che deciderà i destini del primato in casa della Pallavolo Sicilia. Si riscatta invece l’Under 16 che sorride grazie al facile 3-0 interno sulla Pgs Juvenilia di ieri e rimane sulla scia della capolista Giavì; martedì prossimo gara esterna al Palarcidiacono di Catania contro il Clan Teams Volley.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto