Cronaca

Zafferana Etnea, arriva la raccolta differenziata “smart” all’Ottobrata

ZAFFERANA ETNEA – È una delle manifestazioni più conosciute e visitate di tutta la Sicilia, con decine di migliaia di visitatori ogni anno. Stiamo parlando dell’Ottobrata Zafferanese, l’evento che richiama turisti da ogni parte dell’isola (e non solo) tutte le domeniche di ottobre a Zafferana Etnea, comune alle pendici dell’Etna famoso per la grande produzione di miele e, negli ultimi anni, per gli alti livelli di raccolta differenziata. 

La grande quantità di visitatori che attira l’Ottobrata ogni anno causa, però, anche una inevitabile grossa produzione di rifiuti che, fino alla passata edizione non venivano differenziati. 

La bella novità introdotta quest’anno arriva da una proposta della società “Consultenergy” che ha presentato all’amministrazione comunale, con esito positivo, il progetto “Zafferana si differenzia”.

Grazie ad un apposito macchinario fornito dalla società senza alcun costo per il comune e per il comitato organizzatore della manifestazione, saranno raccolti separatamente (nei pressi dell’area food) la plastica e l’alluminio con enormi benefici per l’ambiente e per le tasche dei cittadini, considerato il mancato conferimento in discarica. 

Il titolare di Consultenergy, Francesco Gallo, ed il macchinario adibito alla raccolta differenziata di plastica e alluminio

Non solo Ottobrata. L’amministrazione comunale di Zafferana Etnea, guidata dal sindaco Alfio Vincenzo Russo, ha ritenuto valido il progetto presentato dalla società Consultenergy di Giarre. Non è da escludere dunque che anche per altre manifestazioni organizzate nella “città del miele” il macchinario possa essere nuovamente adoperato. 

 

 

In alto