Cronaca

Zona industriale, polizia interrompe un furto di generi alimentari nella notte

Polizia_auto

CATANIA – Intorno alla mezzanotte è giunta al 113 la segnalazione del titolare di un’azienda di deposito di generi alimentari che attraverso il proprio sistema di videosorveglianza aveva scoperto l’intrusione di alcuni uomini all’interno del suo capannone.

Grazie alla conoscenza dell’esatta ubicazione del sito aziendale, quattro volanti raggiungevano prontamente il posto procedendo, però, dal retro dell’area perimetrale, dove constatavano la presenza di un furgone e di un’autovettura parcheggiati, verosimilmente in uso ai malviventi. La circostanza si rivelava decisiva poiché gli agenti da lontano riuscivano a scorgere cinque individui su un’altura in sabbia, i quali erano lì appostati al fine di avere una visuale ampia e verificare l’eventuale arrivo di forze dell’ordine dall’ingresso principale. Gli agenti pertanto, avendo intuito di non esser stati scorti, si incamminavano a piedi per il terreno in salita e sopraggiungevano alle spalle dei predetti, riuscendo nell’immediatezza a bloccare e trarre in arresto due dei cinque, mentre i restanti si davano alla fuga per la campagna anche attraverso un dirupo reso altamente scivoloso dalla pioggia. L’inseguimento si concludeva all’interno di un adiacente capannone in disuso ove, grazie all’ausilio di altri agenti accorrersi sul posto, si chiudevano tutte le vie di fuga dei tre che si erano arrampicati sul tetto in lamiera. Convinti a scendere, gli stessi venivano bloccati e tratti in arresto.

I cinque, identificati per SCUDERI Massimo (classe ’91), EGITTO Domenico (classe ’77), SORRENTINO Alfio (classe ’84), BRUNO Santo (classe ’87), BATTAGLIA Concetto (classe ’72), tutti catanesi, sono stati condotti in questura dove, dopo il foto segnalamento, è emerso che Scuderi e Sorrentino risultavano ristretti agli arresti domiciliari.

Sul posto veniva inviato anche personale della Polizia Scientifica che constatava il fatto che era stato praticato un foro grazie al quale i malviventi si erano introdotti, nonché il già avvenuto accatastamento di numerosi colli contenenti alimenti all’esterno dei locali, pronti per essere caricati sopra il furgone Ducato Maxi, poi risultato rubato il 17 novembre.

Tutti e cinque venivano tratti in arresto per furto aggravato in concorso, e denunciati per ricettazione in concorso del mezzo rubato, mentre lo SCUDERI ed il SORRENTINO anche per evasione dagli arresti domiciliari.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto